Apple ha annunciato un evento per il 18 ottobre, con un video che contiene il titolo “Unleashed”. Se avete osservato il rumor mill, non sarà una sorpresa – l’azienda ha ancora un sacco di prodotti che dovrebbero uscire quest’anno ma che non sono stati presentati in un keynote Apple.

Il principale tra questi sono nuovi e più potenti MacBook Pro, che seguiranno l’incredibile MacBook Pro da 13 pollici alimentato dal silicio di Apple che è stato lanciato lo scorso novembre. L’azienda dovrebbe anche rilasciare nuovi AirPods, e ha un intero sistema operativo che è stato annunciato ma non è stato spedito. Continuate a leggere per una profonda immersione nelle voci che circondano questi prodotti e altro ancora.

MacBook Pro ridisegnati

La maggior parte delle voci sull’evento riguardano MacBook Pros ridisegnati, che dovrebbero avere schermi da 14 e 16 pollici, insieme ad un nuovo processore Apple. Mark Gurman e Ming-Chi Kuo (che hanno precedenti piuttosto solidi quando si tratta di voci) hanno entrambi detto che i computer portatili saranno caratterizzati da lati piatti simili a quelli dell’iPhone 12 con una porta di ricarica MagSafe riprogettata e che non avranno più la Touch Bar che è stata un punto fermo di molti MacBook Pro dal 2016.

Si dice anche che Apple stia riportando le porte sui suoi portatili con la riprogettazione. I nuovi MacBook Pro potrebbero includere un lettore di schede SD e porte HDMI e MagSafe, che saranno familiari (e possibilmente amate) dalle persone che mancano i giorni in cui i MacBook avevano più di un tipo di porta.

Mark Gurman riporta che i portatili saranno alimentati da nuovi chip, che dovrebbero essere varianti più potenti del processore M1 che si trova nei computer di oggi. Il “M1X” (o M2, o qualunque sia il nome con cui Apple si presenta) dovrebbe avere più core ad alte prestazioni del suo predecessore (otto invece di quattro) e persino offrire una scelta di 16 o 32 core grafici (rispetto ai sette o otto dell’M1). Ciò che non è ancora chiaro è se il nuovo processore eliminerà alcune delle apparenti limitazioni dell’M1: nessuno degli Apple Silicon Mac è configurabile con più di 16GB di RAM o 2TB di storage, non possono eseguire più di due display, e nessuno di loro ha più di due porte Thunderbolt (l’iMac ha al massimo due porte Thunderbolt e due porte USB-C). Tradizionalmente, i MacBook Pro di fascia alta hanno quattro porte Thunderbolt, anche se l’inclusione di MagSafe e HDMI potrebbe renderlo meno necessario.

La schermata di configurazione di un MacBook Pro basato su Intel. Avere solo opzioni per i core grafici sarebbe molto più facile da spiegare ai nuovi acquirenti rispetto ai Turbo Boost e ai clock di base.

Se state pensando: “Wow, questi nuovi computer sembrano tutto quello che avrei mai potuto desiderare”, non siete soli – un sacco di persone sono hyped circa le voci (anche se vale la pena tenere a mente che queste non sempre si rivelano). Se si scopre che Apple ha preso a cuore tutti i feedback della comunità, la carenza di chip potrebbe rendere questi computer portatili degli articoli da vendere per un bel po’.

Un Pro Mac Mini

Gurman ha anche recentemente riferito che un Mac mini più potente sarebbe in arrivo, con lo stesso processore trovato nei MacBook Pro aggiornati e più porte di quelle attualmente disponibili sul Mini alimentato da M1. È una voce interessante perché l’M1 Mini ha una delle più ampie selezioni di porte disponibili su un Mac M1 con USB-A, HDMI, due porte Thunderbolt e 10-gigabit ethernet opzionale. Ma la versione 2018 basata su Intel, che molte persone pensano come il Mac Mini Pro (in parte a causa del suo colore grigio spazio), ha tutto questo più due porte Thunderbolt in più. Per coloro che cercano un potente desktop alimentato da Apple, un sostituto del Mac Mini 2018 potrebbe essere una grande opzione, data la mancanza di voci su un iMac da 27 pollici.

Apple sta ancora vendendo il Mac Mini 2018 alimentato da Intel.

Nuovi AirPods

Gurman, Kuo, e Nikkei hanno tutti riferito che Apple sta lavorando su un follow-up dei suoi AirPods regolari, non-Pro, e hanno detto che le cuffie saranno caratterizzate dagli steli più corti trovati sulle loro controparti più costose. Sembra che gli AirPods si sarebbero adattati meglio all’evento iPhone di Apple, ma dato che erano assenti, potremmo finire per vederli il 18. C’è anche sempre la possibilità (esilarante) che Apple li annunci solo tramite comunicato stampa come ha fatto per gli AirPods Pro e Max, ma con quanto popolari erano quelli originali, sembra che i loro successori dovrebbero ottenere un po’ di tempo all’evento.

Apple ha annunciato macOS Monterey a giugno.
Immagine: Apple

Una data di rilascio di macOS Monterey

Apple ha rilasciato iOS e iPadOS 15, ma macOS Monterey, che è stato annunciato insieme a loro, è ancora in beta. Sarebbe un po’ strano se Apple rilasciasse nuovi Mac con macOS Big Sur fuori dalla scatola, specialmente se si considera che Monterey è stato annunciato circa tre mesi fa al WWDC. Se Apple non annuncia che la nuova versione di macOS viene spedita con i MacBook Pro ridisegnati, sarò piuttosto sorpreso.



Source link