Un ex avvocato di Apple, incaricato di prevenire l’insider trading, si è dichiarato colpevole di sei accuse di frode finanziaria per insider trading, secondo un comunicato stampa del Dipartimento di Giustizia (DOJ).. Gene Levoff, ex segretario aziendale e direttore del dipartimento di diritto societario dell’azienda, “si è appropriato di informazioni materiali non pubbliche sui risultati finanziari di Apple e ha poi eseguito operazioni di compravendita sulle azioni dell’azienda” dal febbraio 2011 all’aprile 2016, si legge nel comunicato. Le accuse contro di lui sono state inizialmente presentate dalla SEC come denuncia civile nel 2019.

Levoff ha anche fatto parte del Disclosure Committee di Apple, un gruppo che esaminava le relazioni sugli utili dell’azienda e i documenti della SEC prima della loro pubblicazione. Utilizzando le informazioni di cui era a conoscenza, sarebbe stato in grado di realizzare profitti di “circa 227.000 dollari su alcune operazioni” e di evitare perdite di “circa 377.000 dollari su altre”, secondo il DOJ. Levoff ha anche ignorato i “periodi di blackout” trimestrali dell’azienda, anche dopo aver detto ad altri che non potevano acquistare o vendere azioni Apple in quel periodo, e la politica di insider trading dell’azienda.

In particolare, Levoff era co-presidente del Disclosure Committee di Apple, che esaminava e discuteva le bozze dei materiali sugli utili trimestrali e annuali dell’azienda e i documenti periodici della Securities and Exchange Commission (SEC) statunitense prima che venissero resi pubblici. Levoff ha estratto da questi materiali informazioni privilegiate su Apple per orientare le sue decisioni di acquisto e vendita di azioni Apple prima dell’annuncio degli utili. Quando Apple registrava forti ricavi e utili netti in un determinato trimestre finanziario, acquistava grandi quantità di azioni, che poi rivendeva con profitto una volta che il mercato reagiva alla notizia. Quando i ricavi e gli utili netti erano inferiori alle previsioni, Levoff vendeva grandi quantità di azioni Apple, evitando perdite significative.

La sentenza di Levoff è prevista per il 10 novembre. Apple non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento.

Source link