Il vetro pieghevole avrebbe dovuto sbloccare un futuro da fantascienza: telefoni che si piegano. Ma il vetro attuale che abbiamo ottenuto ha finito per fare affidamento su protezioni per lo schermo in plastica installate in fabbrica per evitare di frantumarsi quando lo si piega. Ora, LG vuole tagliare fuori l’intermediario migliorando invece la plastica: l’azienda ha appena annunciato il suo “Real Folding Window”, un materiale di copertura che sostiene essere duro come il vetro ma senza tutto il problema delle crepe.

Qual è il segreto? Beh, LG non lo dice nel suo comunicato stampa, ma solo che si tratta di un “nuovo materiale” che usa per rivestire entrambi i lati di un foglio di pellicola di plastica – pellicola PET, per essere precisi. (L’idea è che se si applica quel rivestimento alla plastica e poi si applica quel materiale di copertura a un pannello OLED flessibile, si avrà uno schermo pieghevole che dura più a lungo e con una piega meno evidente degli attuali dispositivi pieghevoli. LG dice che dovrebbe essere più competitivo anche sul prezzo.

Infatti, LG dice che il PET rivestito dovrebbe funzionare anche con tablet, laptop e telefoni con schermo pieghevole, come quello che stiamo ancora aspettando che LG decida se cancellare. Inoltre, vede un potenziale per i dispositivi in cui lo schermo si piega verso l’esterno, non solo verso l’interno come abbiamo visto con il Galaxy Z Flip, Z Fold, e il Moto Razr di Samsung. LG dice anche che vede “miglioramenti significativi alle linee di piegatura che si verificano sulle parti pieghevoli dello schermo”. Forse potrebbe sbloccare molto di più degli stravaganti progetti di telefoni pieghevoli che abbiamo visto nei prototipi e nelle domande di brevetto.

L’attuale timeline di LG non vede la commercializzazione di questa tecnologia fino al 2023, però, e non è chiaro come sarà effettivamente in grado di confrontarsi con il vetro in altri modi (come la chiarezza) quando arriverà. Anche Samsung è sul treno del PET; come abbiamo scritto, il Galaxy Z Flip 3 e il Galaxy Z Fold 3 coprono il loro vetro ultrasottile (che tecnicamente è fatto dal produttore tedesco Schott) con uno strato di “PET estensibile” che abbiamo trovato di gran lunga superiore alla protezione dello schermo gommosa che Samsung ha dovuto fornire sui modelli precedenti.

Samsung starebbe aumentando la produzione di schermi pieghevoli anche per altri produttori di telefoni, incluso Google. Ed è stato riferito che lavorando con Corning, che ha costruito il proprio vetro pieghevole per competere con Schott. Avere ancora più concorrenza da LG è una buona cosa se sei un amante dei gadget che spera che i prezzi dei pieghevoli scendano sulla terra.

Anche senza i fornitori aggiuntivi, Samsung sta già spingendo i pieghevoli con forza: abbiamo chiamato il Galaxy Z Flip 3 da 1.000 dollari di Samsung “il primo telefono pieghevole per persone normali” e abbiamo pensato che anche il più costoso Z Fold 3 fosse “quasi normale”.

Source link