Vista di un’antenna dell’internet satellitare Starlink presso la scuola Jhon F. Kennedy a Sotomo, parte della regione di Los Lagos nel sud del Cile, l’8 agosto 2021.
Foto: Pablo Cozzaglio / AFP (Getty Images)

Il governo indiano non ha usato mezzi termini in un recente messaggio a Starlink di Elon Musk: Ottieni una licenza prima di offrire servizi internet via satellite nel paese.

In un comunicato stampa venerdì, il Dipartimento delle Telecomunicazioni dell’India, che fa parte del Ministero delle Comunicazioni, ha chiesto a Starlink di smettere di vendere servizi internet via satellite nel paese “con effetto immediato” fino a quando non ottiene le licenze necessarie per fare. Il dipartimento ha anche consigliato al pubblico di non comprare Starlink internet – che può essere pre-ordinato per un deposito di 99 dollari dal sito web della filiale di SpaceX – perché non è un licenziatario.

L’intero Starlink starter kit, che include un supporto, un alimentatore e un router wifi, costa 499 dollari. Inoltre, gli utenti devono anche pagare un canone mensile di 99 dollari.

“Per rendere i servizi basati sul satellite in India, sono necessarie le licenze richieste dal Dipartimento delle Telecomunicazioni, Governo dell’India. Con la presente si informa il pubblico in generale che la suddetta società non ha ottenuto alcuna licenza/autorizzazione per la fornitura di servizi internet via satellite che vengono prenotati sul loro sito web”, ha detto il governo nel suo comunicato stampa. “Di conseguenza, il governo ha chiesto alla società di rispettare il quadro normativo indiano per la fornitura di servizi di comunicazione via satellite e di astenersi dal prenotare/rendere i servizi internet via satellite in India con effetto immediato.

Gizmodo ha raggiunto SpaceX sabato per un commento sulla risposta del governo indiano a Starlink, ma non ha ricevuto una risposta al momento della pubblicazione. Ci assicureremo di aggiornare questo blog se avremo notizie.

Starlink ha detto Reuters che non aveva “nessun commento per ora”.

A presentazione dell’azienda sulla catalizzazione dello sviluppo rurale condivisa dal direttore di Starlink India Sanjay Bhargava all’inizio di questo mese e riportato da Insider ha fatto notare che era ancora “nel processo di ottenere le approvazioni per spedire gli Starlink in India”. La presentazione ha notato che il tratto dell’azienda era di avere 200.000 Starlinks nel paese entro dicembre 2022, di cui 160.000 sarebbero stati nei distretti rurali.

Anche se sembra che Starlink non abbia cercato di nascondere queste informazioni, probabilmente non si aspettava che il governo fosse così severo, che è presumibilmente il motivo per cui ha continuato felicemente a prendere pre-ordini. Tuttavia, si può capire la risposta del governo in questo caso. Non sta dicendo a Starlink di non vendere, gli sta solo dicendo di seguire le regole prima di farlo. In più, stiamo vivendo in tempi difficili. Le approvazioni del governo non sono garantite per accelerare.

.

Source link