Lo scorso fine settimana, un caro amico mi ha mandato un messaggio con la stridente notizia che il suo test COVID-19 era tornato positivo. Era vaccinata e lo era da aprile. Ha avuto il suo primo colpo solo pochi giorni prima che io prendessi il mio.

Prima di ricevere quel messaggio, stavo ricordando ai miei amici e alla mia famiglia che alcune persone che vengono vaccinate prenderanno comunque il COVID-19. I vaccini non sono perfetti. Ho avvertito che quando i casi aumentano, come in questo momento a New York City, il numero grezzo di persone vaccinate che si ammalano aumenterà. Le persone non vaccinate corrono ancora rischi ancora più elevati di contrarre la malattia.

So tutto questo. Penso a questi fatti e statistiche ogni giorno quando leggo studi e controllo i livelli di trasmissione in tutto il paese. Ma anche armata di quella conoscenza, ho passato un intero giorno e mezzo all’improvviso convinta che non stavo meglio di quanto non fossi prima di farmi vaccinare. Sto ancora lottando per uscire da quella spirale.

È inquietante essere di nuovo impantanati nell’incertezza dopo oltre un anno di adattamento a una relazione con il coronavirus. Dopo aver trascorso il mese di giugno godendosi la libertà vaccinata, il colpo di frusta che torna alla paura è stridente. Eve Sneider ha scritto in Cablata questa settimana che la variante delta, che sta guidando la quarta ondata degli Stati Uniti, ha capovolto la nostra percezione del rischio.

“Le scelte che erano diventate piacevolmente semplici e sconsiderate all’inizio di quest’estate, come entrare in un negozio di alimentari o in un bar senza maschera, sono di nuovo più simili a paracadutisti, rilaccati con uno strato di rischio virale”, ha scritto. “Ancora una volta mi chiedevo: quanta libertà è troppa?”

Il caso COVID-19 del mio amico è stato un improvviso promemoria di quanto delta abbia cambiato il gioco. La variante in rapida diffusione sta guidando le ondate negli Stati Uniti, riportando indietro l’orologio per rispecchiare i peggiori focolai nei primi giorni della pandemia in Louisiana e Florida. Anche i luoghi con alti tassi di vaccinazione stanno lottando, poiché il virus trova le restanti sacche di non immunizzati in quelle aree. Ovunque, l’incertezza sulla sicurezza delle attività quotidiane si sta accumulando. I vaccini stanno resistendo contro i ricoveri e le morti per COVID-19, ma potrebbero non essere altrettanto efficaci nell’allontanare la malattia sintomatica o l’infezione con il virus. Le infezioni rivoluzionarie sono ancora probabilmente rare, ma potrebbero essere meno rare di quanto sarebbero state con le varianti precedenti: non ci sono ancora dati validi da dire con certezza.

Quando lo sviluppo del vaccino è iniziato nella primavera del 2020, gli esperti hanno puntato verso il basso le loro aspettative. Qualcosa che fosse efficace al 50% sarebbe stato abbastanza buono per la Food and Drug Administration. Invece, ci siamo ritrovati con vaccini che gli studi clinici hanno affermato essere efficaci al 95% contro il COVID-19 sintomatico, un risultato da sogno che le persone difficilmente sapevano nemmeno sperare. La vertiginosa promessa di quel numero così alto ha sostenuto le mie speranze fino a giugno. Delta li ha riportati sulla Terra. Ora, mi trovo di fronte a quell’enorme divario tra 95 e 100, che il delta si è allargato ancora di più. Emotivamente, anche se non statisticamente, sembra abbastanza grande da guidare una nave da crociera.

Dopo alcuni giorni di quello che sembrava un brutto raffreddore, il mio amico stava bene fisicamente. Mentalmente, ha avuto un momento più difficile, e anche io. È difficile conciliare la discordanza tra le tendenze della salute pubblica e la salute individuale. Nonostante le scoperte, nonostante il delta, i vaccini funzionano, anche se non sono una soluzione da soli. I tassi di COVID-19 sono molto più in basso tra le persone vaccinate rispetto a quelle non vaccinate nelle città che riportano tali dati. Stati con tassi di vaccinazione più elevati non vedo quanto un aumento dei ricoveri. Stanno lavorando anche per la maggior parte delle persone vaccinate che si ammalano di COVID-19, ma non sempre si sente così. È difficile elaborare la sicurezza del quadro generale quando tu o qualcuno che conosci siete rannicchiati nel letto, malati.

Tornare alla cautela dopo un breve periodo di ottimismo e speranza è difficile. Ho passato la settimana a trascinarmi indietro dal limite, ancora e ancora, ricordandomi che gli scatti funzionano ancora. Sanità pubblica Inghilterra detto questa settimana che, finora, i vaccini hanno impedito 23 milioni di infezioni da COVID-19 e 84.600 decessi in Inghilterra. Mi sto aggrappando a promemoria come quello: anche se il delta rende il virus più spaventoso, i vaccini sono ancora qui e tengono ancora in vita le persone.

Ecco cos’altro è successo questa settimana.

Ricerca

Il CDC approva le vaccinazioni contro il Covid durante la gravidanza.
I dati sulla sicurezza mostrano che non vi è alcun aumento del rischio di aborto spontaneo per le persone in gravidanza che ricevono un vaccino COVID-19. I Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie affermano che dovrebbero ottenere il vaccino. (Roni Caryn Rabin / Il New York Times)

Una nuova realtà pandemica per i bambini d’America
La variante delta del coronavirus a rapida diffusione è pericolosa per tutti, ma è stata devastante per i bambini, che non possono essere vaccinati. I bambini corrono un rischio minore di esiti gravi, ma quando più bambini si ammalano, più si ammalano gravemente. (Katherine Wu / L’Atlantico)

Sezionare la biologia insolita della variante Delta SARS-CoV-2
Delta è la versione a più rapida diffusione del coronavirus. Gli scienziati stanno cercando di capire perché. Potrebbe essere in grado di replicarsi più rapidamente o fondersi più facilmente con le cellule, ma non ci sono ancora risposte conclusive. (Katarina Zimmer / Lo scienziato)

I pazienti sottoposti a trapianto di rene testeranno un colpo di richiamo COVID-19 in un nuovo studio
Il National Institutes of Health sta verificando se una terza dose di un vaccino COVID-19 aiuta i pazienti sottoposti a trapianto di rene a sviluppare una risposta immunitaria più efficace. (Nicole Wetsman / Il Verge)

Sviluppo

Il Pentagono richiederà il vaccino COVID per tutte le truppe entro il 15 settembre
I membri delle forze armate dovranno ottenere un vaccino contro il COVID-19. La scadenza potrebbe arrivare prima se la Food and Drug Administration approva completamente lo scatto. (Lolita Baldor / Associated Press)

Uno sbuffo o un colpo? Gli scienziati discutono dei potenziali benefici dei vaccini intranasali contro il Covid-19
I vaccini spruzzati nel naso potrebbero essere in grado di proteggere i passaggi nasali in modo più efficace dei colpi alle armi. Ma non è chiaro se i vaccini basati sui geni possano essere riformulati per essere somministrati attraverso quella via. (Helen Branswell / Notizie statistiche)

Il mondo ha bisogno di più vaccini, più velocemente. Un piccolo tubo potrebbe fare la differenza.
In questo momento, i vaccini vengono prodotti in grandi tini, che possono essere inefficienti. Un team di scienziati pensa che farli in un tubo in continuo movimento potrebbe essere una soluzione migliore. (Roxanne Khamsi / National Geographic)

Prospettive

La mia ricerca di deescalation è stata del tutto inutile. Diciannove delle 20 persone che si sono trascinate su per le scale al bar delle immersioni avevano la prova del vaccino pronta per l’ispezione durante la prima ora in cui ho osservato Adams e Powers. Nessuno ha fatto storie, nemmeno l’unico cliente che ha cercato a tentoni la documentazione per 10 minuti prima di arrendersi e andarsene.

Washington City Paperdi Laura Hayes si aspettava il peggio la prima notte che un bar richiedeva prova della vaccinazione COVID-19. Ma è andato via senza intoppi.

Più che numeri

Alle persone che hanno ricevuto i 4,5 miliardi di dosi di vaccino distribuite finora — grazie.

Per le oltre 205.202.233 persone in tutto il mondo che sono risultate positive al test, possa la tua strada verso la guarigione essere agevole.

Alle famiglie e agli amici delle oltre 4.330.899 persone morte in tutto il mondo – 618.840 delle quali negli Stati Uniti – i tuoi cari non sono stati dimenticati.

State al sicuro, tutti.



Source link