Foto: Jack Taylor (Getty Images)

Si spera che l’insider trading NFT non sia una cosa ma, a quanto pare, lo è.

OpenSea, un mercato online di criptovalute che è stato soprannominato “l’eBaia degli NFT,” ha ammesso che uno dei suoi massimi dirigenti ha comprato e venduto i collezionabili digitali usando informazioni privilegiate dal suo sito.

Dei forum che permettono di comprare e vendere detta cripto-arte, OpenSea è uno dei più importanti, ospitando miliardi di dollari di transazioni non-fungibili sulla sua piattaforma in un dato mese. L’azienda, che ha recentemente raccolto decine di milioni di dollari per espandere la sua piattaforma, presenta regolarmente alcuni collezioni e creatori sulla sua homepage, permettendo ai visitatori di vederli e acquistarli.

Tuttavia, il capo del prodotto della piattaforma, Nate Chastain, ha apparentemente fatto investimenti in molti di questi oggetti da collezione prima del loro rilascio pubblico.

L’attività di Chastain è stata inizialmente commentata da utenti anonimi di Twitter lunedì. Un utente in particolare, @ZuwuTV, ha sostenuto che l’esecutivo ha usato un certo numero di portafogli di criptovalute “segreti” per acquistare NFT da collezioni e artisti prima del loro rilascio. Dopo che gli NFT hanno debuttato e i loro prezzi sono aumentati, Chastain li avrebbe venduti per ottenere un profitto, ha affermato Zuwu:

Anche la piattaforma cinese di notizie sulle criptovalute 8BTC sostiene di avere analizzato l’attività del portafoglio presumibilmente collegato a Chastain e dice che ha guadagnato l’equivalente di circa 67.000 dollari in monete Ether (ETH).

Dopo un breve furore online, OpenSea ha risposto alle lamentele degli utenti con un post sul blog, pubblicato mercoledì, che prometteva cambiamenti. Il post non identifica apertamente Chastain come la persona coinvolta negli affari. Invece, dice:

“Ieri abbiamo appreso che uno dei nostri dipendenti ha acquistato articoli che sapevano essere impostati per essere visualizzati sulla nostra prima pagina prima che vi apparissero pubblicamente. Questo è incredibilmente deludente. Vogliamo essere chiari sul fatto che questo comportamento non rappresenta i nostri valori come squadra. Stiamo prendendo la cosa molto seriamente e stiamo conducendo una revisione immediata e approfondita di questo incidente in modo da avere una piena comprensione dei fatti e dei passi aggiuntivi che dobbiamo fare.”

La società ha inoltre dichiarato di aver istituito nuove regole che vietano ai membri del team OpenSea di comprare o vendere specifici prodotti NFT mentre la società li sta promuovendo, o di “usare informazioni riservate” per comprarli e venderli.

A mio modesto parere, gli NFT sono già un tale esorbitante spreco di tempo e denaro (spesso deriso come Beanie Babies digitali per ricchi sfortunati) che uno sviluppo come questo non sembra così sorprendente. Il relativamente sfera senza regole della crittografia assicura che il comportamento che sarebbe illegale in altre industrie è, in NFT-land, solo un merdoso, anche se legale, prezzo per fare affari.

.

Source link