Buon venerdì! Il TechCrunch è ancora in un modesto periodo di riposo grazie alle vacanze del Ringraziamento, ma volevamo che aveste comunque dei numeri da masticare. Così, questa mattina, stiamo dando una breve occhiata a La presentazione dell’IPO di Samsara.


The Exchange esplora le startup, i mercati e il denaro.

Leggilo ogni mattina su TechCrunch+ o ricevi la newsletter di The Exchange ogni sabato.


Potresti aver sentito parlare di Samsara. Fondata nel 2015, ha raccolto più di 900 milioni di dollari durante la sua vita come azienda privata, secondo i dati di Crunchbase, compreso un semplicemente massiccio round da 700 milioni di dollari nel 2020 che ha valutato Samsara a 5,4 miliardi di dollari.

Grandi dollari per una giovane azienda, sì, ma ha i risultati per sostenerli?

Lo scopriremo. Ma prima, dobbiamo parlare di cosa fa Samsara. E per questo, dobbiamo iniziare con una frase di cui non avete letto molto ultimamente: IoT.

Cosa fa Samsara?

Se siete nuovi ad un’azienda, leggere il suo dossier IPO è sempre divertente. Si arriva a giocare un gioco molto divertente – L’azienda può effettivamente spiegare cosa fa? La maggior parte delle aziende non può.

Sembra, in molti casi, che dopo settantuno giri di modifiche tra avvocati, banchieri, personale delle comunicazioni, professionisti delle PR e dirigenti, il modo in cui la maggior parte delle aziende parla di se stessa quando si rende pubblica è stato ridotto a un tiepido stufato di borbottii aziendali.

Fortunatamente, questo non è il caso di Samsara. Il suo business è in realtà piuttosto facile da capire.

Source link