Il seguito di Samsung all’eccellente monitor da gioco curvo Odyssey G9 è quasi arrivato: l’Odyssey Neo G9 da 49 pollici costerà l’incredibile cifra di 2.499,99 dollari quando sarà preordinato a partire da giovedì 29 luglio. Sono quasi $ 1.000 in più rispetto all’originale, ma questo non è solo un semplice urto. Il nuovo Neo G9 ora ha un pannello retroilluminato Mini LED che può raggiungere 2.000 nit di luminosità, con oscuramento locale full-array per il tipo di neri più profondi e un HDR convincente che l’originale non riusciva a gestire.

Di recente ho avuto l’invidiabile opportunità di provare l’Odyssey Neo G9 con Destino Eterno e Cyberpunk 2077, e la cosa che mi ha colpito di più – oltre a essere praticamente avvolta nella sua curva 1000R – è stata l’intensa luminosità del display. Sia che stessi guardando lo skyline nebbioso di Night City o fissando la tavolozza di colori infernale mentre dilaniavo i demoni, sono rimasto impressionato da molte cose contemporaneamente: quanto apparisse pulito il contrasto anche mentre giravo il mouse, e come apparvero ricchi alcuni dei colori più profondi. Il desktop collegato al monitor non si è avvicinato a sfruttare la sua frequenza di aggiornamento di 240Hz (avrai bisogno di una macchina molto capace per ottenere il massimo da questo monitor), ma è stata comunque un’esperienza divertente e coinvolgente.

Come l’Odyssey G9 dell’anno scorso, l’Odyssey Neo G9 è un monitor curvo da 49 pollici con una risoluzione di 5120 x 1440 (è come due display QHD rotti insieme), ma diverse specifiche chiave sono state migliorate e Samsung sta allineando questo gioco di fascia alta monitor con la sua serie Neo di televisori di fascia alta.

Il mini LED è sicuramente il punto culminante: aiuta l’Odyssey Neo G9 a visualizzare le scene di luce in modo più accurato e a dare ai neri più profondi meno fioritura rispetto alla tradizionale retroilluminazione a LED. Oltre a quel picco di luminanza di 2000 nit, o 2000 cd/m², Samsung afferma di aver aumentato la quantità di zone di attenuazione locale a 2.048 rispetto alle sole 10 del modello dell’anno scorso. Supporta anche HDR 10 Plus.

Un altro nuovo trucco più sottile, ma comunque gradito, è la funzione CoreSync che può sincronizzare la luce posteriore del monitor con ciò che sta accadendo nel gioco per un’immersione più profonda. Apparentemente può farlo senza dover installare un’app, anche se Samsung nota che probabilmente non noterai l’effetto a meno che non ti trovi in ​​una stanza buia e il monitor è contro il muro. (Nota: la luce blu dietro il monitor in queste immagini non viene emessa dalla luce posteriore dell’Odyssey Neo G9. È una luce che Samsung ha installato durante la conferenza stampa.)

L’Odyssey Neo G9 è compatibile con Nvidia G-Sync e supporta AMD FreeSync Premium Pro e frequenza di aggiornamento variabile (VRR). Mantiene la stessa frequenza di aggiornamento di 240 Hz e il tempo di risposta di 1 ms del modello dell’anno scorso, senza cavilli. Ma Samsung ha anche aggiornato le due porte HDMI dell’Odyssey Neo G9 al nuovo standard 2.1 che offre una larghezza di banda sufficiente per consentire al PC di sfruttare appieno la sua velocità di aggiornamento e risoluzione su HDMI. Va bene, considerando che il monitor dell’anno scorso ha dovuto eseguire alcuni trucchi di compressione del flusso di visualizzazione per far funzionare 240Hz su DisplayPort, che non ha funzionato bene con le nuove schede grafiche AMD e Nvidia al loro debutto.

Avere HDMI 2.1 con VRR significa anche che questo monitor supporterà frequenze di aggiornamento più veloci dalle console su tutta la linea, in caso di aggiornamenti. Attualmente, Xbox Series X supporta 1440p a 120Hz e fino a 4K, mentre la PS5 attualmente supporta 1080p con una frequenza di aggiornamento di 120Hz. L’Odyssey Neo G9 dispone anche di una porta DisplayPort 1.4 con sincronizzazione adattiva, insieme a un jack per cuffie e due porte USB 3.0.

Samsung Odyssey Neo G9

Ecco il layout delle porte sull’Odyssey Neo G9.
Immagine: Samsung

Come ha notato il mio collega Sean Hollister nella sua recensione del modello dell’anno scorso, i giochi possono ancora sembrare deformati lungo i bordi in questo schermo con proporzioni 32:9. L’ho notato in entrambi i titoli che ho provato, ma spero che più giochi ottengano un adeguato supporto per monitor super-ultrawide come il prossimo Halo Infinito. Mi piacerebbe davvero vedere quel gioco in esecuzione sul Neo G9.

Quel prezzo di $ 2.499,99, però. È chiaro che questo monitor è per i giocatori appassionati che apprezzano il design curvo rispetto ad altri vantaggi che alcuni dei migliori televisori OLED e altri modelli di fascia alta offrono in questi giorni. Ma è impossibile ignorare che a questo punto puoi ottenere uno schermo OLED più grande con caratteristiche e specifiche simili, oltre a una risoluzione 4K, a un prezzo simile o inferiore. Lo shock adesivo potrebbe non essere perso nemmeno su Samsung, poiché include un auricolare da gioco per il tracciamento della testa JBL Quantum One gratuito con i preordini.

L’Odyssey Neo G9 sarà disponibile in tutto il mondo il 9 agosto, e allora daremo un’occhiata più da vicino a questo monitor. Per ora, ecco alcune altre foto che sono riuscito a scattare all’evento Samsung.

Fotografia di Cameron Faulkner / The Verge

Source link