L’ultima tastiera meccanica cablata di Keychron è la Q5. Utilizza una struttura simile alle eccellenti tastiere Q1 e Q2 che l’hanno preceduta, ma con un layout più ampio che include un tastierino numerico. Non si tratta di una tastiera tradizionale a grandezza naturale, ma l’idea del suo layout 1800 (alias layout al 96%) è di offrire quasi tutti i tasti di cui un utente potrebbe aver bisogno, pur essendo relativamente compatto.

“Attualmente non esiste sul mercato una tastiera meccanica full metal personalizzata con layout 1800”, ha dichiarato Paul Tan, COO di Keychron. “Il layout 1800 consente di risparmiare circa un centimetro di spazio rispetto a una tastiera full-size, senza dover rimuovere molti tasti. È il più piccolo che si possa avere, senza eliminare il tastierino numerico”. Keychron Q5 è disponibile come tastiera completamente assemblata a 185 dollari, oppure è possibile ottenere una versione “barebones” senza interruttori o keycaps a 165 dollari. I modelli con manopola del volume programmabile costano 10 dollari in più.

Le versioni con manopola programmabile costano 10 dollari in più.
Immagine: Keychron

I colori disponibili sono blu (nella foto), grigio e nero.
Immagine: Keychron

Le specifiche della Q5 saranno familiari a chiunque abbia seguito le recenti incursioni di Keychron nelle tastiere meccaniche di alta qualità. È sostituibile a caldo, il che significa che è possibile installare o sostituire gli interruttori senza bisogno di saldature, e i tasti sono rimappabili grazie al firmware QMK. Nella confezione sono inclusi i keycaps per Mac e Windows e c’è un cursore fisico per passare da un sistema operativo all’altro. Il Q5 si collega al computer tramite un cavo USB-C staccabile.

La cosa più importante è che il Keychron Q5 utilizza una struttura simile a quella che ha reso i modelli Q1 e Q2 così piacevoli da digitare. L’involucro è in alluminio e il circuito stampato utilizza una cosiddetta guarnizione per garantire una certa flessibilità durante la digitazione. Questo design influisce notevolmente sulla sensazione delle schede della serie Q di Keychron. Utilizza stabilizzatori a vite per ridurre al minimo il fruscio dei tasti più grandi, come la barra spaziatrice, e i pad in silicone inclusi sono progettati per ridurre i rumori di pinging durante la digitazione.

Se fino ad ora avete rinunciato alle eccellenti tastiere meccaniche di qualità superiore di Keychron perché non riuscite a rinunciare al tastierino numerico tradizionale, la Q5 potrebbe essere un ottimo punto di partenza.

Source link