Oggi, dopo la campanella, la compagnia statunitense Lyft ha riportato il suo secondo trimestre rendimento finanziario. Nel complesso, la performance dell’azienda è stata un rimbalzo rispetto al secondo trimestre dell’anno fa, che è stato pesantemente influenzato dall’inizio della pandemia di COVID-19 e dai conseguenti blocchi negli Stati Uniti.

Lyft è anche riuscita a produrre un EBITDA rettificato positivo nel trimestre, una metrica di profitto favorita dai nuovi arrivati ​​tecnologici che devono ancora generare un utile netto, un metodo più rigoroso per calcolare la redditività. L’EBITDA rettificato per il secondo trimestre è stato di 23,8 milioni di dollari.

I dirigenti dell’azienda si sono divertiti a raggiungere il traguardo durante la chiamata sugli utili martedì. “Questo trimestre noi incrociato un pietra miliare Quello noi abbiamo avevo Nostro attrazioni sopra per piuttosto alcuni tempo”, ha affermato il co-fondatore e CEO Logan Green, che ha osservato che l’anno scorso in questo momento l’azienda stava affrontando un “colpo di pandemia globale irripetibile che ha letteralmente interrotto i viaggi, e allo stesso tempo la Proposition 22 stava giocando fuori in California.”

L’EBITDA rettificato della società ha raggiunto il minimo nel secondo trimestre del 2020, quando è stato pari a -280 milioni di dollari. Da allora Lyft ha registrato guadagni successivi all’EBITDA rettificato in ogni trimestre. Il margine EBITDA rettificato della società è arrivato al 3% nell’ultimo trimestre. Dopo aver promesso agli investitori che sarebbero arrivati ​​i profitti rettificati, Lyft ha consegnato.

Le azioni di Lyft sono aumentate di quasi il 7% nel trading after-hour dopo il rapporto finanziario della società.

Lyft ha registrato un fatturato di 765 milioni di dollari nel secondo trimestre, più del doppio dei 339,3 milioni di dollari guadagnati nello stesso periodo dello scorso anno. Anche se ciò è notevole, ricorda che l’anno scorso in questo momento l’economia e il traffico di auto sono stati colpiti dalla pandemia di COVID-19. In altre parole, ce lo aspettavamo.

È importante sottolineare che le entrate del secondo trimestre di Lyft sono cresciute del 25,6% rispetto all’ultimo trimestre di $ 609 milioni. Ciò significa che, nonostante l’aumento del numero di casi negli Stati Uniti grazie alla variante Delta COVID-19, Lyft è ancora riuscita a crescere.

La società ha dichiarato di avere 17,1 milioni di motociclisti attivi nel secondo trimestre, in crescita del 97% rispetto agli 8,68 milioni di motociclisti che aveva sulla sua rete nello stesso periodo dell’anno scorso. Nel primo trimestre Lyft ha dichiarato di avere 13,49 milioni di ciclisti attivi nel primo trimestre. La società ha anche registrato maggiori entrate per utente attivo nel secondo trimestre ($ 44,63) rispetto al secondo trimestre dell’anno fa ($ 39,06). Le entrate della società per metrica di pilota attivo sono leggermente diminuite rispetto al risultato del primo trimestre 2021 di $ 45,13.

La crescita di Lyft ha superato le aspettative di strada, che prevedevano ricavi per $ 696,2 milioni, secondo i dati di Yahoo Finance. Nonostante questa crescita, Lyft sta ancora perdendo denaro quando tutti i costi vengono conteggiati. Lyft ha registrato una perdita netta di 251,9 milioni di dollari nel secondo trimestre, un miglioramento del 42% rispetto ai 437,1 milioni di dollari persi nello stesso periodo dello scorso anno, ma ancora una cifra fortemente negativa.

La società ha affermato che la perdita netta per il secondo trimestre include $ 207,8 milioni di compensi basati su azioni e relative spese fiscali sui salari e la spesa di $ 20,4 milioni relativa all’accordo precedentemente divulgato per riassicurare alcune passività assicurative auto legacy.

Nel secondo trimestre, la spesa aggregata di Lyft per il costo delle spese relative ai ricavi è aumentata, anche se era prevedibile data la forte espansione dei suoi stessi ricavi rispetto al periodo dell’anno precedente. La società è anche riuscita a ridurre i costi G&A e la sua voce “operazioni e supporto”. Tuttavia, i costi di R&S e S&M sono entrambi aumentati rispetto al trimestre dell’anno fa.

Infine sui numeri, che dire dei contanti? Nonostante sia riuscito a generare un EBITDA rettificato positivo negli ultimi tre mesi, le operazioni di Lyft hanno consumato $ 37,5 milioni in contanti durante il trimestre. Le operazioni di Lyft non hanno generato un flusso di cassa positivo dal terzo trimestre del 2019. Ma non preoccuparti che Lyft stia per esaurire i fondi: ha più di $ 2 miliardi in contanti per supportare la sua crescita.

Ci sono segni che l’attività di Lyft stia maturando in qualcosa di più redditizio di quanto non fosse una volta. Il margine di contribuzione dell’azienda, una cifra non GAAP utilizzata per indicare la redditività del suo modello senza costi aziendali, è salito al 59,1% nel secondo trimestre, un risultato record di tutti i tempi. Nel periodo di un anno fa la metrica è scesa al 34,6%, il peggior risultato dal primo trimestre del 2017.

Per non dimenticare, Lyft è ora libero dal suo costoso programma di tecnologia per veicoli autonomi chiamato Level 5. Lyft ha venduto Level 5 a Woven Planet Holdings di Toyota. Quell’affare si è chiuso il 13 luglio. La società durante la chiamata è si aspetta a rimuovere all’incirca $ 20 milioni di relazionato costi in il terzo trimestre, parente a il secondo trimestre.

Ciò non significa che l’azienda non sia interessata a entrare nel gioco del robotaxi.

Il mese scorso, Lyft ha annunciato una partnership con Argo AI e Ford per lanciare almeno 1.000 veicoli a guida autonoma sulla rete di ride-hailing di Lyft in un certo numero di città nei prossimi cinque anni, a partire da Miami e Austin. I primi veicoli Ford a guida autonoma, dotati della tecnologia dei veicoli autonomi di Argo, saranno disponibili sull’app di Lyft a Miami entro la fine dell’anno.

TechCrunch si è sintonizzato sulla chiamata di Lyft e aggiornerà questa storia secondo necessità.

Source link