Foto: Kirill Kudryavtsev / AFP) (Getty Images)

Sta per diventare più difficile prendere di mira certi gruppi su Facebook. Per la società, questa è una buona cosa. Per gli inserzionisti, non tanto.

Martedì, Meta, la società madre di Facebook, ha annunciato che avrebbe rimosso le opzioni di targeting dettagliate che “riguardano argomenti che le persone possono percepire come sensibili” a partire dal 19 gennaio 2022. La notizia è degna di nota cambiamento per la gallina dalle uova d’oro di Meta, il suo business pubblicitario, che rappresentava quasi il 98% delle sue entrate globali nel 2020, secondo Statista.

Graham Mudd, vice presidente del marketing di Meta per gli annunci, ha detto che il cambiamento è stato fatto in risposta alle preoccupazioni di esperti di diritti civili e politici su inserzionisti che stavano abusando delle opzioni di targeting fornite da Facebook. Questa non è la prima volta che Meta ha rimosso le opzioni di targeting; ha rimosso 5.000 opzioni per prevenire l’abuso nel 2018.

Mudd ha spiegato che gli esempi di argomenti sensibili includevano cause, organizzazioni o personaggi pubblici legati alla salute, alla razza o all’etnia, all’affiliazione politica, alla religione e all’orientamento sessuale. Esempi specifici includevano argomenti come “Giornata della consapevolezza del cancro ai polmoni”, “Cultura LBGT” e “Feste ebraiche”, tra gli altri.

Egli ha sottolineato che il le opzioni di targeting interessate dal cambiamento di politica dell’azienda non erano basate sulle caratteristiche fisiche degli utenti o sugli attributi personali. Invece, queste opzioni considerano le interazioni delle persone con i contenuti sui prodotti Meta, come Facebook, Instagram e Messenger.

“La decisione di rimuovere queste opzioni di Targeting dettagliato non è stata facile e sappiamo che questo cambiamento può avere un impatto negativo su alcune aziende e organizzazioni”. ha detto Mudd. “Alcuni dei nostri partner pubblicitari hanno espresso preoccupazione per queste opzioni di targeting che vanno via a causa della loro capacità di contribuire a generare un cambiamento positivo della società, mentre altri capiscono la decisione di rimuoverle”.

Alcuni ad-buying digitali esperti hanno detto che questo avrà un impatto negativo sui gruppi senza scopo di lucro e di affari pubblici, che si basano sul targeting degli annunci per la raccolta di fondi, il New York Times ha riportato.

Facebook è finito sotto il fuoco negli ultimi anni per consentire agli inserzionisti di utilizzare la sua piattaforma per discriminare contro alcuni gruppi demografici o incitare violenza.

Indietro nel 2017ProPublica ha scoperto che Facebook permetteva il targeting degli annunci agli utenti che esprimevano interesse per argomenti antisemiti ripugnanti, come “Ebreo odiatore”, “Come bruciare gli ebrei” e “Storia del ‘perché gli ebrei rovinano il mondo”. Questi argomenti sono stati creati da un algoritmo, non da persone.

Nel frattempo, nel 2019, la Equal Employment Opportunity Commission, o EEOC, ha stabilito che sette aziende, tra cui grandi parrucche come Capital One e Edward Jones, hanno usato Facebook per discriminare contro le donne e i lavoratori anziani. Le aziende in questione avevano usato Facebook per inserire annunci di lavoro diretti ai giovani uomini, il che significava che le donne e le persone con più di 55 anni non potevano vederli.

L’EEOC ha stabilito che gli annunci di lavoro erano una violazione del Civil Rights Act e dell’Age Discrimination in Employment Act.

Più recentemente, Facebook ha sollevato un campanello d’allarme quando Buzzfeed ha scoperto che stava facendo scorrere annunci per giubbotti antiproiettile, fondine per pistole e altre attrezzature militari accanto a post con informazioni errate sulla elezioni presidenziali del 2020 e notizie sul sommossa mortale al Campidoglio il 6 gennaio. Gli annunci sono stati serviti a persone che hanno seguito contenuti estremisti su Facebook. Giorni dopo che l’uscita ha riportato la notizia, Facebook ha detto che era mettendo in pausa annunci che promuovono accessori per armi e dispositivi di protezione fino a dopo l’inaugurazione del presidente Joe Biden.

Il nuovo cambiamento di politica di Meta non significa che gli inserzionisti non possono affatto prendere di mira le persone sulle piattaforme della società. Mudd, vicepresidente del marketing pubblicitario di Meta, ha detto che la società si è impegnata ad aiutare le piccole imprese, le organizzazioni non profite i gruppi di sostegno a raggiungere il loro pubblico, e ha notato che avevano ancora degli strumenti a loro disposizione.

Questi gruppi possono, per esempio, utilizzare una funzione chiamata “Coinvolgimento del pubblico personalizzato”. per raggiungere le persone che hanno già apprezzato la loro pagina o guardato i loro video, ha sottolineato Mudd. Le entità possono anche utilizzare Engagement Custom Audiences per creare un pubblico lookalike, o un pubblico che condivide caratteristiche simili al tuo pubblico principale. Il targeting per località, il targeting per sesso ed età, e le liste di e-mail delle aziende sono ancora opzioni, tra le altre.

Oltre ai limiti sul targeting, Meta ha anche annunciato che darà agli utenti un maggiore controllo e permetterà loro di vedere meno annunci di certi tipi di contenuti, come il gioco d’azzardo e la perdita di peso.

.

Source link