Microsoft ha passato gli ultimi 10 anni ad abbracciare il software open source e, in diversi punti, ha persino ammesso di amare Linux e la comunità open source. La Linux Foundation ha persino lodato Microsoft per aver lavorato con la comunità open source dopo che l’azienda si è unita alla fondazione quasi cinque anni fa. Tutta questa buona volontà potrebbe essere in procinto di crollare, grazie ad una tempesta che si sta preparando nella comunità .NET – il toolkit di sviluppo di punta di Microsoft e il framework software di base.

Una controversa decisione commerciale all’interno di Microsoft ha lasciato molti a mettere in dubbio l’impegno dell’azienda verso l’open source. Diverse fonti di Microsoft raccontano The Verge che ha anche fatto arrabbiare molti sviluppatori all’interno dell’azienda, ma che è stato effettivamente detto loro di non lamentarsi.

Microsoft ha dichiarato il suo amore per Linux in passato.

Microsoft ha silenziosamente rimosso una parte chiave di Hot Reload nella prossima release di .NET 6 questa settimana, una caratteristica che essenzialmente permette agli sviluppatori di ottenere un feedback immediato quando stanno creando un progetto e cambiare il codice per vedere immediatamente i risultati. Si tratta di un grande punto di vendita per il linguaggio di programmazione rivale Dart di Google e il toolkit Flutter, e Microsoft ha giocato a rimpiattino per portarlo in .NET e Visual Studio.

Microsoft ha descritto i suoi piani originali come “un progetto ambizioso per portare Hot Reload al maggior numero possibile di sviluppatori .NET”, ma un cambiamento dell’ultimo minuto lo ha lasciato principalmente limitato agli sviluppatori di Windows e Visual Studio invece di essere aperto e disponibile su più piattaforme. Microsoft ha testato versioni “Release Candidate” quasi definitive di .NET 6 che permettevano agli sviluppatori di usare Hot Reload in una varietà di ambienti e piattaforme con dotnet watch, incluso il popolare ambiente di sviluppo Visual Studio Code. Una Release Candidate generalmente significa che Microsoft la considera pronta per la produzione, completa di funzionalità, e che la gente dovrebbe solo fare attenzione ai bug prima che sia completamente rilasciata.

Ma un cambiamento dell’ultimo minuto annunciato all’inizio di questa settimana significa che Microsoft “abiliterà la funzionalità Hot Reload solo attraverso Visual Studio 2022 in modo che possiamo concentrarci sul fornire le migliori esperienze alla maggior parte degli utenti”. Dmitry Lyalin, un program manager che lavora sulla funzionalità Hot Reload a Microsoft, dice che l’azienda “ha dovuto stabilire delle priorità” e di conseguenza ha abbandonato Hot Reload come caratteristica dello strumento dotnet watch. Un thread su GitHub che contesta la rimozione evidenzia la frustrazione della comunità, insieme a commenti su Hacker News e il post sul blog di Microsoft.

“È ancora più deludente guardare il codice sorgente per vedere che il supporto per esso era ~1-2k linee di codice, e quel codice è stato ora strappato all’ultimo momento”, dice Phillip Carter, un ex dipendente Microsoft nel team F# della società, in un commento sul post del blog di Microsoft. “Questo è un chiaro passo indietro, soprattutto perché l’hot reload non è iniziato come se fosse solo per Visual Studio. Spero davvero che questo non sia l’inizio di un modello”.

The Verge capisce che la decisione di rimuovere la funzionalità da .NET 6 è stata presa da Julia Liuson, il capo della divisione sviluppatori di Microsoft. Le fonti descrivono la mossa come una decisione guidata dal business, ed è chiaro che l’azienda ha pensato di volare sotto il radar e non generare un contraccolpo. Gli ingegneri di Microsoft che hanno lavorato su .NET per anni con la comunità open source si sentono traditi e temono che la decisione avrà effetti duraturi sugli sforzi open source di Microsoft.

“Se vuoi una buona esperienza di sviluppo, sei costretto ad usare Visual Studio – che sembra andare contro tutti gli sforzi multipiattaforma del team .NET”, dice Reilly Wood, uno sviluppatore indipendente che ha originariamente sollevato il problema della rimozione su GitHub.

La decisione arriva anche dopo settimane di disordini nella comunità .NET sul coinvolgimento di Microsoft nella .NET Foundation. La fondazione è stata creata nel 2014 quando Microsoft ha reso .NET open source, e dovrebbe essere un’organizzazione indipendente che esiste per migliorare lo sviluppo di software open source e la collaborazione per .NET. Un membro dimissionario del consiglio ha messo in discussione il ruolo della .NET Foundation di recente, chiedendo se è “qui per far rispettare la volontà di Microsoft su .NET Open Source, o siete qui per aiutare a favorire e promuovere una comunità sana?”

Microsoft ha anche bloccato e limitato una richiesta di pull per rimuovere questa funzionalità Hot Reload in .NET 6 per dotnet watch. Questo ha effettivamente escluso la comunità dal commentare o rifiutare le modifiche dell’ultimo minuto. La comunità ha ora presentato la propria richiesta di pull a ripristinare le modifiche di Microsoft, ma è improbabile che venga approvato.

Una recente controversia ha anche portato il direttore esecutivo della .NET Foundation Claire Novotny dimettersi di recente e altri mettere in discussione l’indipendenza della .NET Foundation visti i privilegi speciali di Microsoft. Quest’ultima controversia su .NET 6 non migliorerà la tempesta che si è creata nella comunità .NET.

Abbiamo contattato Microsoft sui cambiamenti di .NET 6 e sulla .NET Foundation, e l’azienda non è stata in grado di rilasciare una dichiarazione in tempo per la pubblicazione.

Aggiornamento, 5:18PM ET: Articolo aggiornato per chiarire i dettagli del blocco della richiesta di pull di Microsoft su GitHub.



Source link