A quanto pare no, se le attività di venture capital nel continente sono indicative

Nessuno ha detto ai venture capitalist e ai fondatori di startup europei che dovremmo essere sulla cuspide di una recessione globale?

Con le startup e i venture capital che preannunciano il fallimento dell’attività di investimento in tutto il mondo, si potrebbe pensare che un mercato grande come l’Europa ne risenta parecchio. Ma nel secondo trimestre l’attività del venture capital europeo è diminuita solo leggermente rispetto ai tre mesi precedenti. Inoltre, il totale dei capitali di rischio nel continente è rimasto robusto, con un risultato di raccolta fondi per le startup più forte del previsto per la prima metà dell’anno.

Da un punto di vista macroeconomico, oggi non mancano i motivi di preoccupazione per l’Europa. L’invasione russa dell’Ucraina, il rallentamento della crescita del PIL mondiale, i timori per l’inflazione e la crisi economica. l’inasprimento delle politiche delle banche centrali sono motivo di preoccupazione, solo per citare alcuni aspetti. Perché i risultati delle imprese europee sono stati così forti?


The Exchange esplora startup, mercati e denaro.

Leggilo ogni mattina su TechCrunch+ o ricevi la newsletter di The Exchange ogni sabato.


Source link