Netflix sta collaborando con Microsoft per il suo prossimo livello di streaming ad-supportato, il ha annunciato mercoledì. Il servizio di streaming ha dichiarato che Microsoft diventerà il suo “partner globale per la tecnologia pubblicitaria e le vendite” dopo il lancio dell’opzione più economica.

“È ancora presto e abbiamo molto da fare”, scrive nel post il COO di Netflix Greg Peters. “Ma il nostro obiettivo a lungo termine è chiaro. Più scelta per i consumatori e un’esperienza di brand TV premium, migliore di quella lineare, per gli inserzionisti. Siamo entusiasti di lavorare con Microsoft per dare vita a questo nuovo servizio”.

In un post sul blog di Microsoft, l’azienda afferma che gli operatori di marketing collaboreranno con Microsoft per portare gli annunci pubblicitari nell’ecosistema Netflix. “L’annuncio di oggi conferma anche l’approccio di Microsoft alla privacy, che si basa sulla protezione delle informazioni dei clienti”, afferma Mikhail Parakhin, presidente delle esperienze web di Microsoft. Al di fuori di Netflix, Microsoft starebbe anche valutando la possibilità di portare gli annunci pubblicitari nei giochi free-to-play per Xbox.

Il Wall Street Journal riporta, sulla base di fonti anonime, che Netflix ha preferito Microsoft a un partner per almeno due motivi significativi. A differenza di Comcast e Google, altre due aziende che si dice siano in lizza per contribuire alla creazione di pubblicità, Microsoft non dispone di un proprio servizio video in concorrenza con Netflix. Inoltre, alla fine dello scorso anno, Microsoft ha acquisito Xandr da AT&T, mentre la società di telecomunicazioni stava smontando il suo stack multimediale. Xandr è un’azienda di tecnologia pubblicitaria che spera di costruire una tecnologia per un mondo “post cookie”.

Netflix ha accennato per la prima volta a un livello più economico supportato da pubblicità a maggio e ha poi confermato la possibilità il mese scorso. Sebbene Netflix non abbia annunciato una data ufficiale per il lancio del livello, si dice che sarà disponibile per i clienti entro la fine del 2022. Il WSJ riferisce che una delle opzioni prese in considerazione è una versione più economica con supporto pubblicitario per ciascuno dei tre livelli attualmente offerti da Netflix.

La notizia del livello ad-supported di Netflix è emersa dopo che l’azienda ha rivelato un calo degli abbonati per la prima volta in un decennio lo scorso trimestre, raggiungendo i 222 milioni a livello globale. L’azienda sta anche studiando il livestreaming e modi per limitare la condivisione delle password per contribuire a mitigare il calo degli abbonati e delle entrate.

La scelta di Microsoft ricorda una stretta relazione tra i due per il lancio dello streaming. La prima versione di Watch Instantly, che trasmetteva per lo più film di serie B, utilizzava la tecnologia Silverlight di Microsoft per la trasmissione di video al posto del più comune Flash Player, fino a quando non è stato sostituito da HTML5. la prima console con un’applicazione di streaming Netflix in HD.

Divulgazione: The Verge ha recentemente prodotto una serie con Netflix.

Aggiornamento 14 luglio, 2:20PM ET: Aggiunte informazioni dal Wall Street Journal.



Source link