Netflix sta prendendo seriamente in considerazione la possibilità di creare una propria piattaforma di gioco cloud, come ha dichiarato Mike Verdu, vicepresidente del settore giochi dell’azienda. alla conferenza TechCrunch Disrupt di martedì scorso. (via Protocollo). L’anno scorso Netflix è entrata prepotentemente nel mondo dei giochi con la sua linea di giochi per dispositivi mobili, ma a quanto pare l’azienda sta cercando di utilizzare la sua esperienza generale nello streaming dei dati per consentire alle persone di giocare attraverso il cloud.

“Stiamo seriamente valutando un’offerta di giochi in cloud, in modo da poter raggiungere i membri su TV e PC”. Verdu ha detto. “Affronteremo la questione nello stesso modo in cui l’abbiamo affrontata con la telefonia mobile, ovvero iniziando in piccolo, con umiltà e ponderatezza, per poi ampliare la nostra offerta. Ma è un passo che pensiamo di dover fare per andare incontro ai membri dove si trovano sui dispositivi in cui consumano Netflix”.

Netflix ritiene di poter riuscire dove Google ha fallito grazie al modo in cui il cloud gaming sarebbe un “valore aggiunto” al modello di business di Netflix, ha sostenuto Verdu. “Non chiediamo di abbonarsi per sostituire la console, quindi si tratta di un modello di business completamente diverso”, ha affermato. “La speranza è che col tempo diventi un modo molto naturale di giocare ovunque ci si trovi”. Verdu ha anche detto che Netflix sta aprendo un nuovo studio di giochi in California guidato da Chacko Sonny, che ha lasciato il suo ruolo di produttore esecutivo di Overwatch presso Activision Blizzard l’anno scorso.

Source link