Nvidia ha annunciato una “collaborazione pluriennale” con Microsoft per costruire “uno dei supercomputer AI più potenti al mondo”, progettato per gestire gli enormi carichi di lavoro necessari per l’addestramento e la scalabilità dell’AI. La collaborazione vedrà Nvidia utilizzare le istanze di macchine virtuali scalabili di Microsoft per accelerare i progressi nei modelli di IA generativa come DALL-E.

Basato sull’infrastruttura cloud Azure di Microsoft, il supercomputer di IA utilizzerà decine di migliaia di potenti macchine di Nvidia. H100 e A100 GPU per data center e relativa Piattaforma di rete InfiniBand Quantum-2. Secondo Nvidia, la combinazione della piattaforma cloud Azure di Microsoft e delle GPU, del networking e della suite AI completa di Nvidia consentirà a un maggior numero di aziende di addestrare, distribuire e scalare l’AI, compresi modelli di grandi dimensioni e all’avanguardia. Le due aziende svilupperanno inoltre in modo collaborativo DeepSpeed, il software di ottimizzazione del deep learning di Microsoft.

La crescita esplosiva dell’intelligenza artificiale ha aumentato la domanda di supercomputer in grado di scalare insieme a essa.

In una dichiarazioneNvidia ha dichiarato che il supercomputer potrebbe essere utilizzato per “ricercare e accelerare ulteriormente i progressi nell’IA generativa”, una classe relativamente nuova di modelli linguistici di grandi dimensioni come DALL-E e Stable Diffusion che utilizzano algoritmi di autoapprendimento per creare una vasta gamma di contenuti, come testo, codice, immagini digitali, video e audio. Negli ultimi anni questi modelli di IA hanno registrato una rapida crescita, che ha aumentato in modo significativo la domanda di potenti infrastrutture informatiche in grado di scalare insieme al loro sviluppo.

“I progressi della tecnologia AI e l’adozione da parte del settore stanno accelerando. La scoperta dei modelli di base ha scatenato un’ondata di ricerca, favorito nuove startup e reso possibili nuove applicazioni aziendali”, ha dichiarato Manuvir Das, vicepresidente di Nvidia per l’enterprise computing. “La nostra collaborazione con Microsoft fornirà a ricercatori e aziende un’infrastruttura e un software per l’IA all’avanguardia, per capitalizzare la potenza trasformativa dell’IA”.

Source link