Patty Jenkins e Gal Gadot mentre realizzano Wonder Woman 1984.
Immagine: Warner Bros.

Patty Jenkins ha fatto parlare molto di sé negli ultimi mesi. Prima con il film rimozione del suo Guerre stellari film, Squadriglia Rogue, dal palinsesto Disney, e poi la notizia ancora più scioccante che Wonder Woman 3 è stato cancellato dalla DC.

Nella scorsa settimana sono uscite varie notizie su come e perché il film è stato cancellato, ma nessuno ha avuto notizie dalla stessa Jenkins. Fino ad ora. La regista ha scritto sul suo Twitter per dichiarare di aver fatto tutto il possibile per trasferirsi Wonder Woman 3 in avanti e che sta ancora sviluppando attivamente il suo Guerre stellari film pilota, Rogue Squadron. Ecco la dichiarazione.

I punti salienti della notizia sono i seguenti. Uno, la Jenkins dice di aver smesso di lavorare su Rogue Squadron perché temeva che entrasse in conflitto con Wonder Woman 3. L’intesa, tuttavia, era che sarebbe tornata in seguito e ha fatto un nuovo accordo per farlo. A quanto pare, il film, pur non essendo più in programma, è ancora in fase di sviluppo. io9 ha contattato la Lucasfilm in merito a queste affermazioni e aggiornerà questa storia se e quando avremo notizie.

Jenkins ha anche contraddetto le notizie contrastanti su come Wonder Woman 3 è stato cancellato. Secondo le prime notizie, l’attrice ne sarebbe rimasta sorpresa. Un altro diceva che se ne era andata lei stessa. Ora lei sostiene che si tratta di entrambe le cose, che voleva continuare ma che le è stato detto che non c’era modo di andare avanti e si è allontanata.

Il che, purtroppo, lascia ancora i fan senza Wonder Woman 3 da Jenkins e Squadrone Rogue nel limbo. Ma dalla dichiarazione si capisce che la Jenkins si sente in colpa per tutto questo, perché sa cosa significa Wonder Woman per i fan. Significa molto anche per lei.


Vuoi altre notizie da io9? Scoprite quando aspettarvi le ultime notizie Marvel, Guerre Stellari, e Star Trek uscite, cosa c’è di nuovo per il Universo DC al cinema e in TVe tutto quello che c’è da sapere sul film di James Cameron. Avatar: La via dell’acqua.



Source link