Il secondo tribunale più alto d’Europa, il Tribunale, ha si è schierato con Qualcomm dopo aver presentato ricorso contro una multa di 997 milioni di euro (circa 1.045 milioni di dollari) comminata dalle autorità di regolamentazione dell’Unione Europea per i pagamenti effettuati ad Apple per l’utilizzo dei chip Qualcomm, Reuters rapporti. L’UE ha emesso la multa nel 2018, affermando che i pagamenti effettuati da Qualcomm ad Apple tra il 2011 e il 2016 per l’utilizzo esclusivo dei suoi chip erano illegali ai sensi delle norme antitrust dell’UE.

“Ciò significava che nessun rivale poteva sfidare efficacemente Qualcomm in questo mercato, a prescindere dalla qualità dei suoi prodotti”, ha dichiarato la commissaria europea alla concorrenza Margrethe Vestager in una dichiarazione che accompagna la multa. Qualcomm è stata accusata di aver escluso dal mercato il produttore di chip rivale Intel, rendendo troppo costoso per Apple cambiare fornitore.

Ma nella sentenza odierna, il Tribunale europeo ha affermato che “una serie di irregolarità procedurali hanno pregiudicato i diritti di difesa di Qualcomm e invalidano l’analisi della Commissione della condotta contestata a Qualcomm”. Reuters . Il tribunale ha anche messo in dubbio l’analisi della concorrenza dell’UE, osservando che “Apple non aveva alternative tecniche ai chipset LTE di Qualcomm per la maggior parte delle sue esigenze durante il periodo in questione” e che “la Commissione non ha tenuto conto di tutte le circostanze di fatto rilevanti”.

Le autorità di regolamentazione dell’UE hanno ora la possibilità di appellarsi alla Corte di Giustizia dell’UE (CJEU).

Quando è stata emessa la multa, Vestager ha dichiarato che questo dovrebbe servire da monito ad altre aziende tecnologiche che stanno pensando di utilizzare pratiche simili. La decisione rappresenta un duro colpo per i tentativi dell’UE di regolamentare il settore tecnologico, in rapida evoluzione e ben finanziato.

Source link