Benvenuti a Startups Weekly, un nuovo punto di vista umano sulle notizie e tendenze delle startup di questa settimana. Per riceverlo nella tua casella di posta, iscriviti qui.

E proprio così, TechCrunch Disrupt 2021 è giunto al termine. Sono esausto, ma è difficile non sentirsi ottimista per il futuro dopo aver trascorso tre giorni ad ascoltare i pensieri vulnerabili di alcune delle menti più brillanti della tecnologia, dal CEO di Canva Melanie Perkins al comico trasformato in creatore Alexis Gay.

Se dovessi distillare un unico risultato dalle ore di programmazione, piano demo e Startup Battlefield, sarebbe questo: La disruption ha bisogno di una direzione. Siamo nel mezzo di tempi senza precedenti, e mentre questa è stata una buona notizia per alcuni imprenditori (e una cattiva notizia per molti), la concentrazione può essere ciò che ci porta fuori da esso.

Il tema ha continuato a spuntare nei panel che ho ospitato o in cui mi sono sintonizzato. Per esempio, quando ho tormentato Nisha Dua di BBG Ventures su come spendere al meglio il capitale del primo assegno, lei ha continuato ad insistere sulla necessità per gli imprenditori di investire la loro stella polare, ovvero la parte più difendibile e innovativa del loro business, rispetto alle alternative più appariscenti. Quando ho tormentato il CEO di Duolingo Luis von Ahn su dove la sua azienda, ora pubblica, sta andando, ha tracciato una linea che si è fermata proprio prima di distruggere la laurea. E naturalmente, quando ho chiesto a Reid Hoffman su come i fondatori delle prime fasi possono attirare meglio il capitale, ha delineato il motivo per cui è importante avere un’opinione e mantenerla – polemica preferita. Anche Nth Cycle, il secondo classificato di TC Battlefield, vuole rivoluzionare la lavorazione dei metalli integrando i processi esistenti, non ignorandoli del tutto.

È stato rinfrescante sentire prospettive fondate ma inventive per tutta la settimana. Per coloro che se lo sono perso, pubblicheremo i riassunti di tutti i panel nel corso della prossima settimana. Ecco alcuni dei miei panel preferiti finora:

E naturalmente, guardate il nostro podcast su TechCrunch Disrupt Battlefield, dove andiamo dietro le quinte e parliamo dei finalisti.

Grazie a tutti voi che siete venuti per imparare, ascoltare e sostenere. Come sempre, potete trovarmi su Twitter @nmasc_. Nel resto di questa newsletter, ci occuperemo di bootstrapping e di un giro di vite sulla crittografia a cui dovreste prestare attenzione.

Bootstrapping 101

Crediti immagine: Klaus Vedfelt (si apre in una nuova finestra) / Getty Images

La vendita di Mailchimp ha scatenato una conversazione sul bootstrapping, così i miei colleghi Anna Heim e Alex Wilhelm hanno scavato in quello che significa saltare il capitale e crescere con le entrate (immagina!). Nella loro ultima collaborazione, il duo ha spiegato com’è il bootstrapping oggi – in un mondo di API infinite, tecnici ben addestrati e un’ampia domanda di servizi software migliori.

Ecco cosa c’è da sapere: Sostengono che il denaro sta arrivando più lontano di quanto non sia mai stato in passato.

Ma le startup che non hanno bisogno – o forse semplicemente non vogliono – di raccogliere costosi capitali azionari mentre stanno scalando hanno più strumenti a portata di mano che mai. Il finanziamento basato sui ricavi è ormai un concetto consolidato. Alcune aziende lo stanno portando anche oltre. Pipe ha costruito un mercato dove le aziende possono vendere le entrate – o forse dovremmo descriverlo come un mercato dove le entrate possono essere scambiate. Un mercato più attivo per l’acquisto e la vendita delle entrate dovrebbe aiutare la scoperta dei prezzi, forse risultando in prezzi più attraenti per i fondatori e un mercato più liquido per le loro entrate future; più capitale a cui i fondatori possono accedere vendendo la linea principale invece delle azioni, più il bootstrapping può rivelarsi redditizio.

Al di là di questo:

L’ultimo giro di vite della Cina

crypto

Crediti immagine: Robinhood

La banca centrale cinese ha detto che tutte le transazioni legate alle criptovalute sono illegali nel paese e devono essere vietate. Il giro di vite, all’interno della nazione più popolata del mondo, limiterà le società interne, finanziarie e di pagamento dal facilitare il trading sulle loro piattaforme, riporta Manish Singh.

Ecco cosa sapere, secondo Singh: “I regolatori in Cina hanno soppesato un divieto sul mining di criptovalute per diversi anni. Ma negli ultimi trimestri, diverse aziende locali hanno iniziato ad abbracciare le cripto. Il produttore di app cinese Meitu ha acquistato Bitcoin ed Ether per un valore di 40 milioni di dollari a marzo”. Non è chiaro se questo divieto sarà diverso da altre tensioni, o se la casa dei più grandi servizi di crypto mining sarà presto raffreddata.

Crypto digest:

Intorno a TC

Grazie a tutti coloro che hanno partecipato a TechCrunch Disrupt 2021. È stato commovente vedere un pubblico così impegnato, dirompente e genuinamente divertente venire sul nostro palco virtuale. Nella classica moda di TC, però, un evento fatto, un altro da fare!

Il prossimo sarà TechCrunch Sessions: SaaS 2021. È il nostro evento di debutto che è focalizzato sul software come verticale, e dato il boom del sottosettore, il momento non potrebbe essere migliore. Acquista i pass scontati per l’evento e controlla l’agenda per dare un’occhiata ad alcuni speaker annunciati.

Nel corso della settimana

Visto su TechCrunch

La California rende obbligatori i veicoli autonomi a zero emissioni entro il 2030

L’attacco degli aumenti robotici da 200 milioni di dollari

Clubhouse annuncia Wave, rendendo più facile l’avvio di stanze private occasionali

Un programma di ricompense per il pagamento dell’affitto? Incontrare Bilt

L’iPhone 13 Pro va a Disneyland

Freshworks, Toast andare pubblico e abbiamo prende

Visto su Extra Crunch

Cara Sophie: Qual è la differenza tra IEP e l’ultima proposta di visto per le startup?

Si scopre che il fintech vale quanto il SaaS

Le indicazioni di un mercato caldo abbondano come Freshworks, Toast prezzo IPO



Source link