Celina Mikolajczak, che ha ricoperto ruoli di responsabilità in Tesla e Panasonic, si è dimessa da QuantumScape meno di un anno dopo aver assunto la posizione di chief manufacturing officer presso l’azienda di batterie allo stato solido, secondo quanto riportato da una secondo quanto riportato in un documento normativo.

Mikolajczak e QuantumScape si stanno separando a causa di “stili di gestione diversi tra le parti”, si legge nel documento depositato presso la U.S. Securities and Exchange Commission. Mikolajczak passerà a un ruolo consultivo nel comitato scientifico dell’azienda.

Secondo il comunicato, Mikolajczak intende concentrare la sua carriera sullo sviluppo di una catena di fornitura di batterie interamente basata negli Stati Uniti.

Le azioni della QuantumScape sono scese del 7,7% per chiudere a 10,15 dollari, vicino al minimo delle 52 settimane di 10 dollari.

L’uscita di scena conclude un rapporto veloce e furioso tra l’azienda e Mikolajczak.

Poco più di un anno fa, Mikolajczak è entrata nel consiglio di amministrazione di QuantumScape. Quando è entrata a far parte del consiglio di amministrazione, Mikolajczak era ancora vicepresidente della tecnologia delle batterie presso Panasonic Energy of North America e all’epoca ha dichiarato a TechCrunch che il suo datore di lavoro le aveva “gentilmente permesso” di accettare la nomina.

Un mese dopo, QuantumScape ha annunciato che Mikolajczak sarebbe entrata a far parte della società come vicepresidente dell’ingegneria di produzione, a partire da luglio. La donna si è dimessa dal consiglio di amministrazione in seguito all’accettazione dell’offerta. Nel suo nuovo ruolo, Mikolajczak aveva il compito di guidare la transizione degli strumenti e dei processi di produzione dell’azienda dalla ricerca e sviluppo alla produzione, QuantumScape ha dichiarato in un documento normativo dell’epoca.

L’assunzione sembra essere un vantaggio per entrambe le parti.

QuantumScape, che era salita alla ribalta dopo l’investimento di oltre 500 milioni di dollari da parte del Gruppo Volkswagen, ha raggiunto un accordo nel settembre 2020 per fondersi con una società di acquisizione speciale, Kensington Capital Acquisition Corp. Il capitale raccolto attraverso i mercati pubblici avrebbe dato a QuantumScape la spinta necessaria per commercializzare batterie allo stato solido per veicoli elettrici.

Nel frattempo, Mikolajczak aveva il tipo di esperienza di cui QuantumScape avrebbe avuto bisogno per scalare.

Mikolajczak ha una lunga esperienza nella ricerca e nello sviluppo di batterie agli ioni di litio migliori. La sua attività di consulenza tecnica presso Exponent si è concentrata sulla sicurezza e sulla qualità delle celle e delle batterie agli ioni di litio. In seguito ha assunto una posizione dirigenziale presso Tesla, concentrandosi sulla qualità delle celle e sull’ingegneria dei materiali. Durante il periodo trascorso in Tesla, Mikolajczak ha sviluppato le celle e i pacchi batteria per la Model S, la Model X, la Model 3 e la Roadster Refresh di Tesla.

Dopo aver lasciato Tesla, Mikolajczak ha ricoperto il ruolo di direttore dell’ingegneria, concentrandosi sullo sviluppo delle batterie per i veicoli di rideshare presso Uber Technologies. Nel 2019 è entrata a far parte di Panasonic Energy of North America, dove è stata vicepresidente della tecnologia delle batterie. In Panasonic, Mikolajczak ha guidato un team incentrato sul miglioramento della produzione di celle agli ioni di litio e sull’introduzione delle più recenti tecnologie di celle nella produzione di massa per Tesla presso lo stabilimento Gigafactory di Sparks, in Nevada.

Source link