Non mi interessa molto cosa ottiene il MacBook Pro M2 nei benchmark.

So che sembra un’affermazione strana detta da uno che si occupa di benchmark per mestiere, ma questo non è un dispositivo per il quale i benchmark sono così importanti perché, se siete il tipo di persona che si occupa di benchmark o il tipo di persona per la quale i punteggi dei benchmark sono rilevanti, vi dirò subito che non dovreste comprarlo.

Analizziamo l’attuale mercato dei MacBook. Questo MacBook Pro ha lo stesso identico chassis del MacBook Pro M1 da 13 pollici uscito nel 2020 (che a sua volta utilizzava un design risalente al 2016). Lo stesso schermo da 2560 x 1600, la stessa Magic Keyboard, le stesse due porte Thunderbolt, la stessa Touch Bar e gli stessi lati leggermente affusolati. Ricordate tutte le nuove (tecnicamente vecchie) caratteristiche di design, come le porte HDMI, gli slot SDXC e la ricarica MagSafe che Apple ha inserito nei modelli di MacBook Pro rilasciati alla fine del 2021? Sì, non c’è nulla di tutto ciò. E non ci sono nemmeno l’elegante display Mini LED o la webcam 1080p aggiornata.

In pratica, il MacBook Pro del 2020 ha subito un solo cambiamento: ha un nuovo processore. (Ok, Apple ha anche aggiunto un’opzione di memoria da 24 GB, gli altoparlanti ora supportano l’audio spaziale, il jack è stato aggiornato con un nuovo processore).supporto avanzato per cuffie ad alta impedenzae l’adattatore è più potente di ben sei watt… ma il processore è l’elemento principale). Come l’M1, l’M2 utilizza il silicio Arm personalizzato di Apple. Ha più transistor rispetto all’M1, più banda passante per la memoria, un motore multimediale aggiornato e core GPU aggiuntivi (10, contro gli otto dell’M1). Si tratta di un nuovo chip in un telaio ormai datato.

Il MacBook Pro M2 da 13 pollici a partire da 1.299 dollari. Per questo prezzo di base, si ottiene una CPU a otto core con una GPU a 10 core, 8 GB di memoria unificata e 256 GB di storage SSD. Il il modello più economico del MacBook Pro da 14 pollici è dotato di un processore M1 Pro (CPU a otto core, GPU a 14 core) ma con 16 GB di memoria unificata e 512 GB di storage. Questo modello costerebbe 1.999 dollari. Ora, Apple mi ha inviato un modello M2 che è un passo avanti rispetto alla versione base; questo modello ha 16 GB di memoria unificata e 1 TB di storage. Il prezzo è di 1.899 dollari sul sito web di Apple, mentre un modello M1 Pro da 14 pollici con le stesse specifiche di RAM e storage costerebbe 2.199 dollari.

In pratica, il MacBook Pro con M2 si aggira costantemente su diverse centinaia di dollari in meno rispetto al fratello da 14 pollici, più potente e dall’aspetto moderno. Ma con queste centinaia di dollari si ottengono un sacco di vantaggi che saranno particolarmente utili per gli utenti professionali, tra cui uno schermo più grande, MagSafe, più porte e tutti i core in più. La CPU dell’M1 Pro è dotata di core più orientati alle prestazioni, mentre l’M2 ha core più efficienti che mirano a prolungare la durata della batteria.

Per saperne di più: Recensione dei MacBook Pro 14 e 16 di Apple e Recensione di Apple MacBook Pro con M1

Il MacBook Pro 13 2022 è aperto su un supporto trasparente. Lo schermo visualizza uno sfondo del desktop rosa e viola.

È un chip impressionante in uno chassis che non è più il più impressionante.

Parleremo dei benchmark più avanti, ma ora vi rovinerò la sorpresa: come tutti si aspettavano, l’M1 Pro ha stracciato l’M2 nella maggior parte dei casi. Sta quasi raddoppiando i suoi punteggi in alcuni dei nostri consueti test di benchmark, e in altri ha prestazioni più che doppie. È facilmente migliore di 300 dollari per il lavoro professionale.

Per questo motivo, il target di questo MacBook Pro M2 non è costituito da persone che esportano tutto il giorno in Premiere. Il target è, per quanto ne so, gente come me. Trascorro la maggior parte della mia giornata su Google Docs, fogli di calcolo e Slack: il MacBook Pro da 14 pollici è eccessivo per le mie esigenze e costa più di quanto vorrei spendere. Ma di tanto in tanto ho bisogno di lavorare con Photoshop, Lightroom e Audition. Mi piace (molto) occasionalmente giocare, e voglio qualcosa che possa sostenere questi carichi.

L'Apple MacBook Pro 2020 e il MacBook Pro 2022 aperti fianco a fianco. Entrambi gli schermi visualizzano la homepage di The Verge.

Guardate, sono gemelli.

Questo sarebbe il dispositivo perfetto per una persona come me, se non fosse per il nuovo MacBook Air. Il nuovo MacBook Air, anch’esso alimentato dall’M2, arriverà molto presto. Per quanto mi risulta, sarà dal sito web di Apple, lo stesso prezzo del MacBook Pro M2 per le stesse specifiche nella maggior parte dei casi (si attestano sui 1.499 dollari). Tuttavia, a differenza del MacBook Pro, il MacBook Air M2 è stato oggetto di un’importante riprogettazione e include una serie di nuove funzionalità, tra cui nuovi colori, un display più grande, una webcam a 1080p e, soprattutto, MagSafe, che questo dispositivo non ha.

L'angolo superiore sinistro della tastiera dell'Apple MacBook Pro 2022 su uno sfondo color lavanda.

Indipendentemente dalle vostre opinioni sulla Touch Bar, è ancora qui.

La webcam dell'Apple MacBook Pro 2022 da vicino.

Apple non ha cambiato l’hardware della webcam, che rimane a 720p.

Gli Apple MacBook Pro 2020 e 2022 aperti uno accanto all'altro e inclinati verso destra. Entrambi gli schermi visualizzano la homepage di The Verge.

Riuscite a indovinare qual è?

Apple non ci ha ancora inviato questo dispositivo e non è nemmeno in preordine al momento. Ma potrebbe essere la scelta migliore per il mio caso d’uso. E questo pone il MacBook Pro 2022 – e questa recensione – in una posizione un po’ bizzarra.

Alla domanda se sia il caso di acquistare questo MacBook Pro, francamente, non posso rispondere finché non sapremo esattamente quanto sia valido il prossimo MacBook Air. Quello che posso dire ora è quanto sia performante l’M2 e che tipo di miglioramenti abbia fatto rispetto all’M1.

In sintesi: l’M2 è veloce ed efficiente. Anche l’M1 era veloce ed efficiente.

Il MacBook Pro 2022 è in grado di sostenere carichi pesanti per lunghi periodi di tempo. Il punteggio di Cinebench a 30 minuti è stato leggermente superiore a quello di Cinebench a 10 minuti, cosa che non si vede spesso. Inoltre, i risultati sono stati gli stessi indipendentemente dal fatto che il dispositivo fosse alimentato o a batteria, cosa che capita raramente con i portatili Windows. E sebbene l’esistenza di un sistema di raffreddamento attivo (leggi: una ventola) sia ciò che tradizionalmente differenzia il MacBook Pro dal MacBook Air, non ho mai sentito la ventola su questo dispositivo M2, nemmeno durante l’esecuzione di giochi.

Abbiamo detto tutto questo anche del MacBook Pro M1. Questo per dire che queste qualità rimangono.

Come si è comportato questo dispositivo nei benchmark? Nei risultati della CPU – Geekbench, Cinebench, il benchmark Xcode e così via – i risultati sono leggermente migliori rispetto all’M1. Nei test della GPU, compresi alcuni giochi, i risultati sono sostanzialmente migliori. Ciò significa che i giochi sono molto migliori, come illustrerò più avanti.

L’M2 ha superato il più costoso M1 Pro nei benchmark single-core che ho eseguito. Questo è già di per sé impressionante (indica che, sebbene l’M1 Pro abbia più core di potenza rispetto all’M2, questi core non sono così forti come i core di potenza dell’M2 a livello individuale). Ma è anche di buon auspicio per le varianti M2 Pro, Max e Ultra che presumibilmente vedremo in futuro; probabilmente mostreranno miglioramenti della velocità single-core rispetto ai loro predecessori basati sull’M1, anziché limitarsi a caricare più core.

MacBook Pro 13 (2022)

BenchmarkPunteggio
BenchmarkPunteggio
Cinebench R23 Multi8689
Cinebench R23 Singolo1584
Cinebench R23 Multi in loop per 30 minuti8725
Geekbench 5.3 CPU Multi8968
Geekbench 5.3 CPU singola1937
Geekbench 5.3 OpenCL / Compute27496
Shadow of the Tomb Raider benchmark (1920 x 1200, massimo)29fps
PugetBench per Premiere Pro556
XcodeBenchmark132,262 secondi
Esportazione 4K0:07:09

MacBook Pro 13 (2020)

BenchmarkPunteggio
BenchmarkPunteggio
Cinebench R23 Multi7729
Cinebench R23 singolo1519
Cinebench R23 Multi in loop per 30 minuti7729
Geekbench 5.3 CPU Multi7554
Geekbench 5.3 CPU singola1730
Geekbench 5.3 OpenCL / Calcolo19211
Shadow of the Tomb Raider benchmark (1920 x 1200, massimo)20fps
PugetBench per Premiere Pro435
XcodeBenchmark150,125 secondi
Esportazione 4K0:05:28

Apple MacBook Pro 14 (2021)

BenchmarkPunteggio
BenchmarkPunteggio
Cinebench R23 Multi12363
Cinebench R23 singolo1532
Cinebench R23 Multi in loop per 30 minuti12368
Geekbench 5.3 CPU Multi12596
Geekbench 5.3 CPU Singola1770
Geekbench 5.3 OpenCL / Calcolo38688
Shadow of the Tomb Raider benchmark (1920 x 1200, massimo)46 fps
PugetBench per Premiere Pro1072
XcodeBenchmark99,764 secondi
Esportazione 4K0:02:50

Quindi, segno di spunta: è stato fatto un progresso tecnologico. Tuttavia, il delta tra l’M1 Pro e l’M2 è significativamente maggiore del delta tra l’M2 e l’M1 in tutti i test qui riportati, il che sottolinea quanto l’M1 Pro sia un acquisto migliore per gli utenti che stresseranno regolarmente il sistema. Ripeto: non si tratta di un risultato inaspettato, ma solo di dimostrare che con 300 dollari si possono ottenere molte più prestazioni.

Ciò che è più importante per la fascia demografica Me è come l’M2 si comporta nei tipi di attività per le quali l’M1 Pro è eccessivo. Ho quindi messo fianco a fianco il MacBook Pro M2 e il MacBook Pro M1 e ho svolto su entrambi una serie di attività quotidiane.

Il MacBook Pro 13 2022 mezzo aperto visto dall'alto su uno sfondo color lavanda.

Il progresso, proprio qui, in carne e ossa.

In alcuni casi, l’M2 ha portato a un’esperienza tecnicamente più veloce. Uno di questi casi è stato quello di Google Docs. L’M2 è stato notevolmente più veloce, di qualche secondo, nell’aprire un documento Google di 350 pagine. Anche i miei fogli di calcolo con centinaia di righe sono stati notevolmente più veloci da scorrere sull’M2, e il nuovo MacBook è stato più veloce a passare da una scheda all’altra e a eseguire calcoli.

Il MacBook 2022 si è rivelato migliore anche nei giochi (anche se sottolineo che questo benchmark serve solo a mostrare i miglioramenti grafici apportati da Apple: non comprate un MacBook per giocare). Il MacBook precedente ha eseguito il Shadow of the Tomb Raider con una media di 20 fps, mentre il dispositivo M2 ha registrato una media di 29 fps, con un aumento di quasi il 50%. È il tipo di differenza che posso vedere con i miei occhi mentre guardo i benchmark (ed è quasi effettivamente giocabile).

L'Apple MacBook Pro 13 2022 visto dall'alto.

Potrebbe trattarsi di un numero qualsiasi di MacBook.

Ho visto altri piccoli miglioramenti qua e là. Quando stavo giocando con Swift Playgrounds 4, l’M2 era un un pizzico per caricare alcune interfacce e animazioni. Ho usato Audition per aggiungere alcuni effetti pesanti per la CPU a un clip audio e l’M2 è stato solo leggermente più veloce nel completarli. Non credo che questi dati farebbero la differenza nella mia vita se non avessi usato i due computer fianco a fianco, ma suppongo che si tratti di tempo che si aggiunge per lunghi periodi.

In alcuni casi non riuscivo a vedere le differenze, anche se le osservavo attivamente. L’esperienza in Photoshop, dove ho desaturato alcune immagini e aggiunto alcuni filtri di base, è stata praticamente identica. Lightroom è stato lo stesso. Anche la maggior parte delle operazioni che si possono fare in Audition, come la riproduzione e il passaggio da un progetto all’altro, erano identiche.

I risultati in Premiere Pro sono stati contrastanti. L’M2 ha battuto l’M1 nel benchmark Puget Systems per Premiere Pro, che testa la riproduzione dal vivo e le prestazioni di esportazione. Tuttavia, non ho riscontrato una differenza significativa nei tempi di esportazione quando ho messo i due portatili uno accanto all’altro: l’M1 è arrivato primo nella maggior parte dei casi perché l’M2 continuava a bloccarsi su alcuni elementi grafici. Non voglio leggere troppo in questo dato perché Premiere può essere pignolo con questo tipo di cose, quindi è sempre difficile sapere esattamente cosa sta succedendo. Ma vale la pena ricordare che il rendimento di un computer su alcuni carichi di lavoro non è sempre sotto il controllo del produttore.

Il jack per le cuffie dell'Apple MacBook Pro 13 2022.

Guardate quante porte.

Le porte sul lato sinistro dell'Apple MacBook Pro 13 2022.

Non amate le porte? Io amo le porte.

C’è un aspetto in cui il MacBook Pro con M2 ha un vantaggio significativo rispetto alle macchine più costose: la durata della batteria. Questo MacBook Pro M2 non muore. Non ho mai detto questo di un portatile prima d’ora: Non sono riuscito a scaricarlo completamente durante il periodo di prova. Posso dirvi che sono riuscito a farlo funzionare ben oltre le 10 ore e mezza, ovvero quando il dispositivo M1 Pro da 14 pollici stava morendo quando l’ho recensito l’anno scorso con lo stesso carico di lavoro.

Inoltre, francamente, durante quel periodo di test stavo spingendo questo dispositivo molto più di quello da 14 pollici, in parte perché avevo molti problemi a far scaricare la batteria: ho usato Premiere, Audition, la codifica e anche qualche gioco a batteria con l’M2 durante queste prove. Dopo otto o nove ore di utilizzo costante, la batteria rimaneva sempre oltre la metà. Dai risultati ottenuti, mi aspetto una durata di 17 ore e mezza-18 ore.

Non mentirò: ciò rende questo MacBook un acquisto allettante per me, che trascorro molto tempo utilizzando il mio portatile in vari luoghi. Per me la batteria è più importante delle prestazioni. Ma, come continuo a ricordare a me stesso, e come dovreste fare anche voi se siete della mia stessa idea, l’Air sta arrivando. L’Air ha lo stesso processore. Potrebbe benissimo avere una durata di vita simile, tuttavia Apple dichiara l’Air potrà essere utilizzato “fino a 18 ore” contro le 20 ore del Pro. Dovrò vedere quando potrò recensire il nuovo Air.

L'Apple MacBook Pro 13 2022 visto dall'alto su uno sfondo color lavanda.

Avremmo potuto fotografare il MacBook Pro M1: non ne avreste avuto idea.

I giornalisti tecnologici si lamentano spesso che i chip bumps sono noiosi, e credo che in molti casi siano ingiusti. Sto scrivendo questa recensione su un MacBook Pro Intel che dura solo quattro ore a batteria, ha ventole che si sentono costantemente in ufficio, impiega diversi minuti per avviarsi e rallenta se ho più di 12 schede aperte. I nuovi chip ridefiniscono ciò che le persone possono fare; permettono di lavorare meglio e di lavorare di più.

L’M2, tuttavia, non riesce a fare tutto questo. È un chip notevole ed è più veloce dell’M1. E certamente aiuta il MacBook a tenere il passo con i miglioramenti degli Intel e degli AMD. Ma sarei sorpreso se questo chip permettesse a qualcuno di eseguire un programma, applicare un filtro o utilizzare uno strumento che non è mai stato in grado di fare prima. Il vantaggio principale rispetto all’M1 Pro (a parte il prezzo più basso e il leggero vantaggio nelle attività single-core) è la durata della batteria. Si tratta di un vantaggio enorme, ma anche di un aspetto che voglio evitare di celebrare troppo finché non avrò tra le mani un MacBook Air.

Il che mi porta alla seconda domanda: dovreste comprarlo? Se dovete fare un ordine oggi, allora sì. Se attualmente avete un MacBook con processore Intel (e presumo che lo siate se state già cercando di fare l’upgrade), il salto all’M2 sarà enorme (non ho nemmeno bisogno di fare dei benchmark con i vecchi sistemi Intel: questa macchina è più veloce). Otterrete tutti i vantaggi dell’M1 di cui abbiamo parlato con entusiasmo nel 2020, oltre a prestazioni e durata della batteria aggiuntive. Inoltre, i problemi che il MacBook presentava nel 2020, con la penalizzazione delle prestazioni di Rosetta e l’incompatibilità di vari programmi, sono stati in gran parte risolti nei due anni successivi.

Ma se non avete scadenze, il MacBook Air è in arrivo. E questo è un problema che dovremo risolvere. Porterà una serie di vantaggi che il Pro non ha. Potrebbe anche avere degli svantaggi, ma non sappiamo ancora quali. Posso immaginare che questo sia un buon acquisto per alcune persone se le carte del MacBook Air si rivelano insufficienti in alcuni modi molto specifici. Ma devo vedere le carte. Perciò, guardate questo spazio.

Source link