Un cucciolo di mammut lanoso perfettamente conservato, che si stima sia morto 30.000 anni fa, è stato ritrovato nei giacimenti d’oro del Klondike, Trʼondëk Hwëchʼnel Territorio Tradizionale dello Yukon in Canada, il governo locale comunicato stampa ha dichiarato.

Grande all’incirca come un moderno elefante africano, il mammut lanoso era l’ultima specie di mammut e si estinse all’incirca tra i 14.000 e i 10.000 anni fa. Gli scienziati sono divisi se sia stato l’aumento della caccia da parte dell’uomo o il cambiamento del clima a portare all’estinzione della specie.

L’enorme animale ha catturato l’immaginazione degli scienziati, molti dei quali stanno studiando un modo per riportarlo in vita con la de-estinzione. Anche se il progetto è ancora in fase di elaborazione, la scoperta dei resti perfettamente conservati ci avvicina al mondo in cui vivevano i mammut.

Come sono stati trovati e scavati i resti

Il 21 giugno, i cercatori d’oro dei giacimenti del Klondike, nello Yukon, si sono imbattuti in un corpo mummificato quasi completo mentre scavavano nel permafrost. La regione dello Yukon ha una storia di fossili di animali dell’era glaciale; tuttavia, non sono mai stati trovati resti con la pelle e i peli dell’animale.

I minatori hanno chiamato il Beringia Center nello Yukon, dove il paleontologo, il dottor Grant Zazula, ha chiesto l’intervento di geologi per recuperare i resti prima che si scongelassero. Il dottor Dan Shugar e i suoi ricercatori dell’Università di Calgary, che si trovavano per caso nella zona, hanno risposto e il team di geologi, riunitosi rapidamente, ha scavato i resti. I resti sono stati chiamati Nun cho ga, che nella lingua locale Hän significa “grande animale bambino”.

Parlando con Business InsiderIl Dr. Shugar ha spiegato che il cucciolo di mammut si è conservato abbastanza bene da mantenere intatte le unghie dei piedi, la pelle, il tronco e i capelli. Anche l’intestino del piccolo non si era decomposto e forse l’ultimo pasto era ancora presente al suo interno.

Cosa sappiamo di Nun cho ga

Nun cho ga è il mammut lanoso mummificato più completo del Nord America. Prima di questo, il comunicato stampa diceva che un vitello parziale di mammut, chiamato Effie, era stato trovato nel 1948 in una miniera d’oro, ma in Alaska.

Nun cho ga è una femmina ed è più o meno della stessa taglia di un altro mammut neonato mummificato, Lyuba, scoperto in Siberia nel 2007. Mentre Lyuba è morta circa 42.000 anni fa, si stima che la morte di Nun cho ga sia avvenuta circa 30.000 anni fa.

Il cucciolo di mammut era probabilmente con la madre ma si è avventurato un po’ troppo lontano ed è rimasto bloccato nel fango, ha spiegato il dottor Grant Zazula. Il Canale Meteo. Dopo la sua morte, il vitello è stato congelato nel permafrost durante l’era glaciale, 30.000 anni fa. Il dottor Shuger e la sua équipe hanno potuto studiare il permafrost e intravedere le condizioni in cui il mammut lanoso si aggirava sulla Terra, insieme a cavalli selvaggi, leoni delle caverne e bisonti giganti delle steppe.

Nei prossimi mesi, il governo locale lavorerà per preservare i resti mummificati e per saperne di più sul mammut lanoso.



Source link