La Southwest Airlines ha lasciato migliaia di viaggiatori bloccati negli aeroporti di tutto il Paese dopo che una tempesta invernale ha attraversato la maggior parte degli Stati Uniti prima e durante il fine settimana festivo.

Sebbene Southwest abbia cancellato più di 2.600 voli martedì, si prevede che i problemi si protrarranno fino a questa settimana, con dati di Flight Aware che indicano che la compagnia aerea ha già annullato più di 2.400 voli mercoledì e più di 1.500 giovedì. Lunedì Southwest ha cancellato quasi 3.000 voli. Le altre compagnie aeree con cancellazioni di voli degne di nota non si sono nemmeno avvicinate al totale di Southwest: Spirit ha cancellato 83 voli martedì, mentre Alaska Airlines ne ha cancellati 75.

Secondo Il New York Times, a differenza di i problemi della rete informatica del giugno 2021 che hanno ritardato oltre 1.500 voli e ne hanno cancellati centinaia, i ritardi di Southwest di questa settimana hanno molto a che fare con il modo in cui la compagnia aerea organizza i suoi voli.

Southwest utilizza un sistema “point-to-point” in cui gli aerei volano da una destinazione all’altra e raccolgono il personale lungo il percorso. I sistemi “point-to-point” hanno i loro vantaggi, in quanto possono offrire voli diretti e più convenienti perché le destinazioni in cui fanno scalo hanno in genere meno traffico aereo, ma i programmi di volo possono rapidamente andare in frantumi una volta che una rotta viene cancellata.

Altre compagnie aeree, come la United, utilizzano un “sistema “hub and spoke che prevede il ritorno degli aerei a un hub centrale una volta completata la rotta. Ciò consente alle compagnie aeree di cancellare i voli verso determinate località senza influire sulle altre rotte, nonché di avere accesso ad aerei ed equipaggi supplementari senza farli arrivare prima; cosa che Southwest non può fare senza causare un effetto domino di cancellazioni per gli altri voli.

Southwest prevede di operare a “un terzo” del suo normale programma per diversi giorni.

Il portavoce della Southwest, Jay McVay, ha dichiarato ai giornalisti che, a causa della tempesta, “ci ritroviamo con equipaggi di volo e aerei fuori posto e non nelle città in cui devono trovarsi per continuare a svolgere le nostre operazioni”, come ha affermato in un video l’amministratore delegato Bob Jordan (sotto).

WFAA-TV di Dallas, dove ha sede la Southwest, ha parlato con Mark Duebner, ex direttore dell’aviazione di Dallas Love Field. Duebner, che stava guidando verso la sua destinazione a causa di un volo cancellato, ha detto all’emittente che mentre il sistema di Southwest è normalmente molto efficiente e senza rallentamenti, “se l’equipaggio non è posizionato nel punto giusto, a causa di un’altra cancellazione, il volo viene cancellato, i voli in coincidenza vengono cancellati. La spirale scende molto rapidamente. È la combinazione di una tempesta perfetta”.

Le cancellazioni di massa hanno fatto sì che i viaggiatori negli aeroporti attendessero in fila per due o più ore per poter prenotare un nuovo volo, cosa che purtroppo non avverrà tanto presto. Un certo numero di passeggeri rapporto non ricevono nuovi voli fino alla fine di questa settimana o dopo il nuovo anno, costringendoli a a dormire sui pavimenti degli aeroporti mentre aspettano.

Le cancellazioni sono distribuite in tutti gli Stati Uniti, colpendo i principali hub di transito come l’aeroporto internazionale di Denver, l’aeroporto internazionale di Chicago Midway e l’aeroporto internazionale Harry Reid di Las Vegas. Ryan Green, direttore commerciale della Southwest, racconta al Wall Street Journal che l’azienda coprirà i costi di hotel, auto a noleggio e altri biglietti aerei, e sta informando i clienti che hanno diritto al rimborso se non vogliono riprenotare i loro voli.

La catastrofe ha provocato la risposta del Segretario ai Trasporti degli Stati Uniti Pete Buttigieg, che dice che sta seguendo la situazione “da vicino” e che domani rilascerà una dichiarazione in merito. Lunedì, il Dipartimento dei Trasporti degli Stati Uniti ha inviato un tweet, affermando di essere “preoccupato per il tasso inaccettabile di cancellazioni e ritardi di Southwest e per le segnalazioni di mancanza di un servizio clienti tempestivo” e che “esaminerà se le cancellazioni erano controllabili e se Southwest sta rispettando il suo piano di servizio clienti”. Senatori Ed Markey (D-MA) e Richard Blumenthal (D-CT) hanno anche chiesto che Southwest di risarcire i passeggeri per le cancellazioni.

In un video pubblicato sul sito web dell’aziendaBob Jordan, amministratore delegato della Southwest, ha dichiarato di aver contattato Buttigieg martedì per parlare di ciò che la compagnia aerea stava facendo per aiutare i clienti. Si è inoltre scusato con i viaggiatori e i dipendenti e ha ribadito che la rete “altamente complessa” della compagnia è stata messa in difficoltà da un gran numero di aerei e di equipaggi fuori servizio. “Dopo giorni di tentativi di operare il più possibile con il nostro programma completo in un fine settimana festivo molto intenso, abbiamo raggiunto la decisione di ridurre significativamente i nostri voli per recuperare il ritardo”, ha dichiarato. La dichiarazione completa è riportata di seguito.

Oltre alle cancellazioni dovute alla tempesta di neve, Southwest è anche alle prese con una carenza di personale in alcune località. Il ha dichiarato lo stato di emergenza operativa la scorsa settimana all’aeroporto di Denver dopo aver ricevuto “un numero insolitamente alto di assenze”. In un nota trapelata ai dipendenti, la Southwest Airlines afferma che i membri del personale avranno bisogno di un certificato medico per mettersi in malattia e che “utilizzerà gli straordinari obbligatori” per obbligare i dipendenti a recarsi al lavoro o altrimenti saranno licenziati. Come ha osservato il Denver Post, il portavoce della Southwest Chris Perry ha negato che le chiamate fossero parte di uno sforzo coordinato dei dipendenti.

“Eravamo al completo e preparati per l’imminente weekend festivo quando il maltempo ha attraversato il continente, dove Southwest è il principale vettore in 23 dei 25 principali mercati di viaggio degli Stati Uniti”, ha dichiarato Southwest Airlines. afferma in un comunicato. “Mentre continuiamo a lavorare per recuperare le nostre operazioni, abbiamo deciso di continuare a operare con un orario ridotto, volando circa un terzo del nostro programma per i prossimi giorni”.

Questa non è l’unica altra volta che Southwest ha avuto grossi problemi operativi. Lo scorso ottobre, la compagnia aerea ha dovuto fare i conti con la carenza di personale e condizioni meteorologiche avverse, che hanno portato Southwest a cancellare quasi 3.000 voli nel corso di quattro giorni. All’epoca, l’ex COO della Southwest Mike Van de Ven disse ai dipendenti che l’azienda ha “un piano di assunzioni molto aggressivo”, ma che non è ancora “al punto in cui vogliamo essere con il personale”. Dallas Business Journal riferisce che l’amministratore delegato Bob Jordan ha fatto dichiarazioni simili durante la presentazione del giorno degli investitori all’inizio del mese, affermando che i sistemi della compagnia devono essere aggiornati nell’ambito di un’importante opera di ammodernamento per operare 6.000 voli al giorno e impiegare 100.000 persone.

Aggiornamento martedì 27 dicembre, 7:18PM ET: Aggiunto il video dell’amministratore delegato di Southwest Bob Jordan.



Source link