Immagine dello schermo: Lucas Ropek/TikTok

Una star di TikTok di 19 anni e il suo amico sono stati uccisi in un cinema della California lunedì, in un episodio bizzarro e sanguinoso per il quale la polizia ha ancora poche spiegazioni.

L’incidente è avvenuto durante uno spettacolo di La purga per sempre, la puntata più recente della macabra serie di film horror, al Regal Cinemas di Corona, un sobborgo a sud-est di Los Angeles.

Anthony Barajas, che ha più di 900.000 follower su TikTok, è ora in condizioni critiche e la sua amica, la diciottenne Rylee Goodrich, è morta per le ferite riportate sulla scena.

La carneficina, che la polizia definisce un “attacco non provocato”, è passata stranamente inosservata al personale del cinema, che detto che loro “non aveva sentito nessuno sparo” e si è imbattuto nella coppia solo quando sono entrati per pulire il cinema dopo che il film era finito.

La polizia di Corona ha detto mercoledì che avevano arrestato locale, 20 anni, Joseph Jimenez, e credeva di essere il responsabile dell’attacco. Un mandato di perquisizione eseguito presso la residenza di Jimenez ha rivelato un’arma da fuoco il cui calibro corrispondeva a quello dell’arma utilizzata nell’omicidio, nonché “ulteriori prove relative alla scena del crimine”, ha detto la polizia. Jimenez è stato successivamente accusato di omicidio, tentato omicidio e rapina, e prenotato in un centro di detenzione locale con una cauzione di $ 2 milioni.

Tuttavia, le autorità non sono ancora chiare sul perché sia ​​avvenuta esattamente la sparatoria.

“Sulla base delle dichiarazioni ottenute, non vi è alcun motivo noto e sembra essere un attacco non provocato”, ha detto la polizia.

a un conferenza stampa mercoledì mattina, Corona Police Cpl. Tobias Kouroubacalis ha confermato che Jimenez aveva “agito da solo” nell’attacco, ma ha aggiunto: “Non ci sono informazioni che il sospettato e le vittime abbiano avuto contatti prima che questi crimini avvenissero”. Ha anche detto che non era a conoscenza del fatto che Jimenez avesse precedenti di crimini violenti o precedenti penali.

Aggiungendo alla confusione, Kouroubacalis ha detto che la rapina sembra essere stato qualcosa che è semplicemente “accaduto” e non è stata la motivazione principale: “Non c’è motivo per questo crimine, a questo punto”, ha detto. “La rapina fa parte di ciò che è successo durante quel crimine”. È non è chiaro cosa Jiminez sia accusato di aver rubato.

Un giornalista locale ha riassunto bene la confusione:

GIORNALISTA: Sembra che queste due vittime siano appena andate lì al cinema quella sera, pensando ai fatti loro, e questo sospetto si è avvicinato, per una ragione sconosciuta, e ha sparato loro in modo completamente casuale.

KOUROUBACALIS: Queste sono le informazioni che abbiamo in questo momento: erano completamente non provocate e le vittime sono state colpite senza alcun tipo di contatto preventivo.

Quindi, basti dire, i dettagli sono scarsi. Inoltre non è del tutto chiaro come la sparatoria sarebbe avvenuta senza che gli altri spettatori se ne accorgessero, dal momento che almeno altre quattro persone sono detti essere stato presente durante la proiezione.

“Durante l’effettiva durata del film, apparentemente nessuno ha sentito lo sparo”, l’impiegata Kailyn Dillon ha detto alla CBS. “So che abbiamo controlli delle borse di sicurezza che effettuiamo quotidianamente e, sfortunatamente, non sono sicuro se sia stato perso o se fosse in una fondina sulla cintura”.

La polizia ha detto che Jimenez era “in possesso” di un biglietto, ma che non è chiaro come lo abbia ottenuto, e la polizia non ha potuto commentare se l’avesse acquistato. Anche le telecamere di sicurezza all’interno del cinema apparentemente non funzionavano al momento dell’attacco, ha detto Kouroubacalis.

.

Source link