La società di elettronica TCL sta mettendo in pausa i suoi piani di rilasciare un telefono pieghevole a basso costo quest’anno, la società ha confermato in una e-mail a The Verge. Il suo telefono pieghevole a conchiglia, nome in codice Project Chicago, era a metà dello sviluppo quando la società ha preso la decisione di metterlo in attesa a tempo indeterminato. Secondo TCL il ritardo è dovuto in parte all’aumento dei costi di produzione e alle carenze della catena di approvvigionamento.

“Anche se il mercato pieghevole sta crescendo ogni anno, è ancora una categoria di prodotti premium”, ha detto Stefan Streit, chief marketing officer di TCL in una dichiarazione to The Verge. “In combinazione con le recenti carenze di componenti, la pandemia di COVID-19 e l’aumento dei costi nella produzione dei pieghevoli, TCL ha preso la difficile decisione di sospendere il lancio del suo primo smartphone pieghevole disponibile in commercio fino a quando l’azienda non potrà produrlo e portarlo sul mercato a un prezzo accessibile al maggior numero possibile di consumatori.”

Streit ha aggiunto che l’azienda sta “monitorando da vicino il mercato per determinare il momento migliore per lanciare uno smartphone pieghevole.”

L’azienda ha dato alcuni dispositivi campione ai recensori (sembra MrMobile abbia messo le mani su uno), ma ha detto che non ha alcun dispositivo aggiuntivo disponibile, o qualsiasi foto di Chicago da condividere.

La notizia arriva poche settimane dopo il lancio degli ultimi dispositivi pieghevoli di Samsung: il Galaxy Z Fold 3 e il Galaxy Z Flip 3 (TCL ha deciso di mettere in pausa il suo dispositivo di Chicago prima del lancio di Samsung) Ma entrambi i telefoni pieghevoli di Samsung sono sulla fascia più alta della fascia di prezzo; il Flip 3 va per $ 999, e il Fold 3 ha un prezzo di $ 1.799.

TCL ha mostrato alcuni prototipi pieghevoli l’anno scorso, e di nuovo all’inizio di quest’anno al CES 2021, così come un design dello schermo “arrotolabile”. In aprile TCL ha mostrato un dispositivo Fold ‘n Roll che potrebbe espandersi da uno schermo da 6,87 pollici per diventare un phablet da 8,85 pollici, o un tablet da 10 pollici.

L’azienda dice che non sta rinunciando alla categoria dei prodotti pieghevoli, ma non ha un orizzonte temporale per quando il suo primo dispositivo pieghevole potrebbe essere disponibile in commercio.

Source link