Foto: Justin Sullivan (Getty Images)

Un rollout pianificato della versione beta 10.2 della Full Self-Driving di Tesla a circa 1.000 proprietari di Tesla con punteggi di sicurezza “perfetti” è stato ritardato sabato. Nello spiegare il ritardo, il CEO Elon Musk ha dichiarato che c’erano “alcune preoccupazioni dell’ultimo minuto sulla build”.

I proprietari di Tesla erano in fermento all’inizio di questa settimana quando Musk ha annunciato che circa 1.000 autisti con una perfetta punteggi di sicurezza-la scala da 0 a 100 che l’azienda usa per determinare se il conducente avrà un futuro incidente- avrebbe ricevuto la versione beta 10.2 di FSD alla mezzanotte di venerdì. Contrariamente al suo nome, il software non permette alle auto Tesla di guidare da sole. Fornisce assistenza su autostrade e strade cittadine, ma richiede la supervisione del conducente in ogni momento.

Come con tutti i Scadenze di Musk, questo è stato preso con un grano di sale. Alla fine, Tesla non ha lanciato l’FSD.

“Alcune preoccupazioni dell’ultimo minuto su questa build. Rilascio probabile domenica o lunedì. Ci scusiamo per il ritardo”, il CEO ha twittato all’inizio di sabato.

Musk non ha specificato quali preoccupazioni dell’ultimo minuto hanno causato il ritardo. Tuttavia, sentire che l’FSD 10.2 ha dei problemi non è una sorpresa. Solo circa due mesi faTesla ha detto che la versione beta 9 di FSD, che è stata ritardata per anni, potrebbe “fare la cosa sbagliata nel momento peggiore”.

Il piano iniziale di Tesla consisteva nel rilasciare la versione 10.2 a circa 1.000 piloti con un punteggio di 100/100 e analizzare come hanno fatto con il software per diversi giorni. Se il rilascio sembrava buono, Musk ha spiegato, 10.2 inizierebbe gradualmente il roll out per i conducenti con punteggi di 99 e inferiori. Il sistema FSD è stato utilizzato da 2.000 autisti per quasi un anno senza incidenti, il CEO ha detto a settembre, aggiungendo che era necessario per rimanere tale.

“Il sistema FSD beta a volte può sembrare così buono che la vigilanza non è necessaria, ma lo è. Inoltre, ogni utente beta che non è super attento verrà bocciato”, ha detto Musk in quel momento.

Secondo Il sito web di TeslaIl punteggio di sicurezza di un conducente si basa su cinque metriche chiamate “fattori di sicurezza”, che sono: avvertimenti di collisione in avanti per 1.000 miglia, frenata brusca, svolta aggressiva, inseguimento non sicuro e disinnesto forzato di Autopilot. Un punteggio più alto indica un più sicuro, sostiene l’azienda, con la maggior parte dei piloti che dovrebbero avere un punteggio di sicurezza di 80 e oltre.

Tesla è stata recentemente sotto il fuoco dei regolatori come il National Transportation Safety Board. Il capo dell’agenzia, Jennifer Homendy, ha detto al Wall Street Journal nel mese di settembre che l’azienda non dovrebbe rilasciare l’ultimo FSD beta fino a quando non ha affrontato le carenze di sicurezza nella sua tecnologia.

.

Source link