Twitter ha annullato la conferenza Chirp per gli sviluppatori a causa della transizione del management, come ha dichiarato la società nella tarda serata di giovedì. Dopo che Elon Musk ha assunto il controllo dell’azienda il mese scorso, ci sono state diverse uscite di dirigenti e cambiamenti di direzione nella strategia di prodotto dell’azienda. Non sorprende quindi che il social network stia abbandonando il suo piano per il ritorno della conferenza dopo oltre un decennio di pausa.

In un tweet, l’account ufficiale di Twitter per gli annunci relativi agli sviluppatori ha dichiarato che l’azienda è “duramente al lavoro per rendere Twitter migliore per tutti, compresi gli sviluppatori” e che presto potrebbe condividere alcune novità sull’argomento.

Il responsabile dei prodotti per sviluppatori dell’azienda, Amir Shevat, non ha fornito alcun dettaglio sul motivo della cancellazione della conferenza e si è limitato a twittare “Winds of change” come reazione.

A giugno, Twitter, guidata da Parag Agarwal, ha annunciato il ritorno della conferenza Chirp a novembre. L’azienda ha anche aperto un concorso per sviluppatori per mostrare casi d’uso creativi della sua nuova API v2 con premi come 10.000 dollari per i vincitori di diverse categorie e l’accesso gratuito al livello enterprise dell’API per un anno. Il social network ha dichiarato che, mentre la conferenza non avrà più luogo, annuncerà comunque il vincitore del concorso.

Twitter ha organizzato Chirp per la prima volta nel 2010, ma ha abbandonato l’evento l’anno successivo. Sebbene la piattaforma abbia avuto un rapporto difficile con gli sviluppatori nell’ultimo decennio, stava cercando di riconquistare la comunità con nuovi programmi e un’API rinnovata. Inoltre, l’anno scorso l’azienda ha aperto l’accesso alle API ai ricercatori accademici.

All’inizio di quest’anno ha debuttato un programma chiamato Twitter Toolbox, che metteva in evidenza alcune applicazioni di terze parti. In quell’occasione, Shevat ha anche dichiarato che l’azienda è aperta a esplorare modelli come l’app store di Twitter.

La scorsa settimana, Twitter ha aperto nuovi endpoint per i messaggi diretti tramite l’API v2 che consente alle app di terze parti di fornire una migliore esperienza DM agli utenti.

Non è chiaro come sarà Twitter per gli sviluppatori nell’era Musk. L’amministratore delegato di Tesla ha dato più volte indicazioni su una gestione ingegneristica di Twitter, quindi gli sviluppatori sperano di ottenere un migliore accesso agli strumenti dell’azienda.

Ci si chiederà cosa succederà a prodotti come Tweetdeck. L’anno scorso l’azienda ha iniziato a testare una nuova versione con la speranza di renderla un prodotto a pagamento. All’inizio di quest’anno, le scoperte di ricercatore di app Jane Manchun Wong ha suggerito che Twitter potrebbe dare accesso a Tweetdeck attraverso il suo programma Twitter Blue. Ma dal momento che Musk sta rivedendo il programma di abbonamento in modo massiccio, non c’è modo di essere sicuri che Tweetdeck avrà un posto lì.



Source link