Twitter sta ora rispettando le nuove regole Internet del governo indiano, ha detto un avvocato che rappresenta il governo federale a un tribunale di Delhi, Bloomberg rapporti. La società di social media ha ora nominato un dipendente a tempo indeterminato che ricopre sia il ruolo di chief compliance officer che di addetto alle procedure di reclamo, nonché di funzionario nodale: tre ruoli richiesti dalla nuova legislazione annunciato a febbraio. Twitter ha dichiarato di aver nominato i dirigenti all’inizio di questo mese.

Sebbene i rivali Google e Facebook, secondo quanto riferito, siano stati conformi da maggio, Twitter si è trovato in una situazione di stallo teso con il governo indiano sulla legislazione. A giugno, il governo ha avvertito Twitter di “conseguenze indesiderate” se non avesse obbedito alle nuove regole e il mese successivo ha sostenuto che il social network aveva perso la sua immunità legale per i post dei suoi utenti a causa della sua non conformità. Più tardi quel mese, l’alta corte di Delhi ha contestato il tentativo di Twitter di ricoprire due delle posizioni richieste dalla legge tramite un contraente terzo.

Anche il governo indiano non è stato soddisfatto delle politiche di moderazione di Twitter. A maggio, la polizia in India ha fatto irruzione negli uffici della società di social media dopo aver etichettato un tweet di un funzionario del governo come “media manipolati”. Tuttavia, Twitter ha soddisfatto altre richieste di moderazione da parte del governo. Ha sospeso oltre 500 account e ridotto la visibilità di alcuni hashtag a febbraio, alcuni con collegamenti alle proteste degli agricoltori, in risposta a minacce legali, e ha anche censurato i tweet critici sulla gestione della pandemia da parte dell’India.

Mentre Twitter sta ora rispettando le regole, il servizio di messaggistica WhatsApp di Facebook ha citato in giudizio il governo indiano per alcune parti della legislazione. Si oppone all’obbligo di tracciare l’origine dei messaggi sulla sua piattaforma, sostenendo che ciò è incostituzionale e “minaccerà gravemente la privacy” dei suoi utenti.

Source link