Ora che è il proprietario di Twitter, Elon Musk ha dato ai dipendenti il primo ultimatum: rispettare la sua scadenza per introdurre la verifica a pagamento su Twitter o fare le valigie e andarsene.

La direttiva è di cambiare Twitter Blue, l’abbonamento facoltativo dell’azienda a 4,99 dollari al mese che sblocca funzioni aggiuntive, in un abbonamento più costoso che verifica anche gli utenti, secondo quanto riferito da persone che hanno familiarità con la questione e dalla corrispondenza interna visionata da The Verge. Twitter sta pianificando di far pagare 19,99 dollari per il nuovo abbonamento a Twitter Blue. Secondo il piano attuale, gli utenti verificati avranno 90 giorni di tempo per abbonarsi o per perdere il segno di spunta blu. Domenica è stato comunicato ai dipendenti che lavorano al progetto che devono rispettare la scadenza del 7 novembre per il lancio della funzione, pena il licenziamento.

Nei mesi precedenti l’acquisizione, Musk ha detto chiaramente di voler rinnovare il modo in cui Twitter verifica gli account e gestisce i bot. Domenica, ha twittato: “L’intero processo di verifica è in fase di revisione proprio in questi giorni”.

L’abbonamento a Twitter Blue è stato lanciato su larga scala quasi un anno fa come un modo per visualizzare gli articoli senza pubblicità di alcuni editori e per apportare altre modifiche all’applicazione, come un’icona della schermata iniziale di colore diverso. Nei pochi trimestri in cui Twitter ha comunicato i propri guadagni come società pubblica dopo il debutto, la pubblicità è rimasta la maggior parte delle entrate. Musk è intenzionato a far crescere gli abbonamenti fino a farli diventare la metà delle entrate complessive dell’azienda.

Aggiornamento del 30 ottobre alle 9:25PM ET: Aggiunto il dettaglio che gli utenti verificati esistenti perderanno il loro segno di spunta entro 90 giorni se non si iscriveranno al nuovo Twitter Blue dopo il suo lancio.



Source link