Wehead può essere controllato tramite smartphone, laptop o tablet. Per farlo, gli utenti possono semplicemente muovere la testa e il dispositivo ripeterà i movimenti, consentendo loro di guardarsi intorno attraverso la fotocamera del dispositivo e osservare l’ambiente, rivolgendosi a diverse persone in una sala conferenze per continuare una conversazione.

Ilia Sedoshkin, fondatore di Zero Distance, ha commentato: “Wehead è una tecnologia avanzata di robotica all’avanguardia disponibile per i consumatori. Il dispositivo è destinato agli appassionati di tecnologia che vogliono toccare e sperimentare una parte della tecnologia futura su cui stiamo lavorando oggi e sostenere lo sviluppo del nostro sistema di avatar a grandezza naturale. Abbiamo iniziato con Wehead a vedere le sorprendenti trasformazioni che stanno prendendo forma sul posto di lavoro nel mondo Post-COVID19. Raccoglieremo fondi per l’ulteriore sviluppo della tecnologia e per ricevere i primi feedback da persone che la pensano come noi e che stanno costruendo il futuro con noi. La grande idea per il futuro è quella di portare sul mercato un sistema di avatar a prezzi accessibili per la presenza spaziale di tutto il corpo in una posizione remota.”

Wehead ricrea l’esperienza fisica di una persona.

Rappresentare una persona remota

Wehead può rappresentare fisicamente una persona remota in una sala riunioni o in un ufficio domestico. Il sistema comprende schermi multipli, una telecamera e un motore a due assi. Fornisce tutti gli elementi essenziali delle conversazioni “di persona”, come il contatto visivo, i tratti del viso a grandezza naturale, il parlato spaziale e i gesti della testa. Wehead può dare una dimensione aggiuntiva alle videoconferenze, alle riunioni aziendali virtuali e alle esperienze di telepresenza in occasione di eventi in luoghi lontani.

Source link