Virgin Orbit ha lanciato un razzo che trasportava sette satelliti dal Mojave Air and Space Port della California sabato mattina presto all’1:49 AM ET (10:49PM locali), segnando la prima missione notturna di successo del piccolo vettore satellitare. L’azienda ha portato i satelliti in orbita terrestre bassa con l’aiuto del suo aereo vettore Boeing 747 chiamato Cosmic Girl, che aveva il razzo LauncherOne attaccato sotto una delle sue ali.

La missione, chiamata Straight Up dal titolo di una canzone di Paula Abdul del 1988, ha coinvolto sette satelliti di ricerca nell’ambito del programma di test spaziali della NASA. Come per le missioni precedenti, Virgin Orbit ha spinto i satelliti nello spazio facendo trasportare a Cosmic Girl il razzo LauncherOne a 35.000 piedi dal suolo, dandogli un vantaggio prima che il razzo si stacchi e lanci il suo carico utile in orbita. Virgin Orbit ha inizialmente rinviato la missione giovedì dopo aver riscontrato che la temperatura del propellente del razzo era “leggermente fuori dai limiti”.

Virgin Orbit ha effettuato cinque tentativi di lancio in totale, ma ha fallito solo una volta durante il suo primo volo di prova nel maggio 2020. Da quando ha raggiunto l’orbita per la prima volta, nel gennaio 2021, ha dispiegato una serie di satelliti in orbita nel giugno 2021 e ha completato un’altra missione all’inizio di quest’anno. La missione Straight Up di Virgin Orbit è il quarto volo di successo dell’azienda.

Virgin Orbit è di proprietà del miliardario britannico Richard Branson e non va confusa con Virgin Galactic, il ramo separato dell’azienda che si occupa di voli spaziali commerciali. L’anno scorso la società è stata quotata in borsa tramite una fusione SPAC (società di acquisizione a fini speciali). Finora ha completato tutti i suoi lanci dalla California meridionale, Virgin Orbit prevede di decollare dalla Cornovaglia, in Inghilterra, più avanti nel corso dell’anno..



Source link