Quando usi WhatsApp, i tuoi messaggi sono crittografati end-to-end, il che significa che occhi indiscreti non possono vedere facilmente cosa c’è dentro mentre viaggiano avanti e indietro. Tuttavia, se conservi un backup archiviato nel cloud, le autorità possono utilizzare un mandato di perquisizione per consentire a Google Drive o iCloud di trasferire l’accesso ai dati. Ma WABetaInfo ha riferito in precedenza che WhatsApp sta lavorando alla tecnologia per crittografare in modo indipendente i tuoi backup nel cloud e dice che nell’ultimo aggiornamento beta su Android (2.21.15.5), il sistema è stato abilitato.

L’attivazione dovrebbe mantenere il backup della cronologia della chat e dei contenuti multimediali in modo sicuro, con l’importante avvertenza che se dimentichi il passcode / perdi la chiave di ripristino a 64 cifre, verranno bloccati in modo permanente – anche WhatsApp non può aiutarti a entrare Se sei d’accordo con l’essere da solo in questo senso, allora tutto ciò che devi fare è entrare nel gruppo di beta test o aspettare che questo sia disponibile per tutti.

Il servizio di proprietà di Facebook sta anche testando una versione del software che funziona su più dispositivi, mantenendo la crittografia end-to-end indipendentemente dal fatto che tu abbia o meno un telefono coinvolto. Se sei nella versione beta, controlla attentamente la tua versione, poiché i post sui social media suggeriscono che i test di crittografia chiusi si stanno espandendo per includere più persone.

Source link