Il San Francisco Unified School District (SFUSD) ha assegnato a Zūm, una startup che vuole migliorare il trasporto degli studenti, un contratto quinquennale da 150 milioni di dollari per modernizzare il suo servizio di trasporto in tutto il distretto.

Zūm, che già gestisce il suo servizio di rideshare-meets-bus a Oakland, gran parte della California meridionale, Seattle, Chicago e Dallas, sarà responsabile della gestione delle operazioni quotidiane, trasportando 3.500 studenti in 150 campus scolastici a partire da questo semestre autunnale. La flotta di 206 autobus, furgoni e auto della startup è distribuita in base a casi d’uso specifici, posizionando gli studenti che vivono su percorsi più trafficati su scuolabus e inviando auto e furgoni per altri per aumentare l’efficienza. Zūm faciliterà inoltre oltre 2.000 gite scolastiche all’anno per il distretto scolastico.

A parte il contratto quinquennale da 53 milioni di dollari di Zūm con l’Oakland Unified School District, iniziato nel 2020, il contratto SFUSD è il più grande che la startup abbia mai vinto. La società intende utilizzare i fondi per noleggiare veicoli, assumere autisti – un mix di dipendenti stipendiati e lavoratori della gig economy – migliorare il supporto clienti e operativo e ricercare e sviluppare miglioramenti del prodotto per supportare il contratto, ha detto un portavoce di Zūm a TechCrunch.

La soluzione di trasporto di Zūm per SFUSD dovrebbe far risparmiare al distretto in media 3 milioni di dollari all’anno, in base al costo della soluzione dell’operatore storico.

“Questi risparmi sono guidati dalla nostra ottimizzazione del percorso e dalle operazioni guidate dalla tecnologia”, ha detto un portavoce a TechCrunch. “Zūm ha assorbito tutti i conducenti che in precedenza servivano SFUSD. Gli autobus utilizzati in precedenza erano vecchi e di proprietà dell’operatore storico e sono stati spostati fuori città. Zūm ha schierato una nuova flotta di scuolabus e altri veicoli collegati, che saranno convertiti in elettrici entro il 2025”.

Insieme alla sua flotta, Zūm offre ai distretti scolastici un dashboard basato su cloud che consente loro di gestire le operazioni, tenere traccia dei movimenti, pianificare l’utilizzo del budget e analizzare i dati sulle prestazioni e sui servizi: il tipo di tecnologia che ha senso per le scuole, ma sembra ancora radicale dato quanto lentamente si muove il settore pubblico.

“Una delle principali sfide che abbiamo affrontato in passato è stata ottenere visibilità sulla posizione degli studenti e degli autobus in tutto il distretto”, ha affermato Orla O’Keefe, capo delle politiche e delle operazioni di SFUSD, in una nota. “Speriamo e ci aspettiamo che le nostre famiglie trarranno beneficio dalla tecnologia incentrata sugli studenti di Zūm. Le famiglie saranno in grado di tracciare l’autobus dei loro figli in tempo reale e di comunicare facilmente con l’autista in merito al loro bambino o a qualsiasi circostanza unica che possa verificarsi”.

Incluso nel contratto è L’obiettivo di Zūm è aiutare SFUSD a elettrificare l’intera flotta entro il 2025. L’anno scorso, il Board of Education del distretto di SF ha adottato una risoluzione per modernizzare i suoi trasporti in modo da creare più efficienza, aiutare il distretto a raggiungere gli obiettivi di sostenibilità e aumentare la trasparenza in tutto il sistema. Zūm afferma che questo contratto segnerà la prima volta che SFUSD aggiornerà la sua soluzione di trasporto in 40 anni.

All’inizio di questo mese, Zūm ha annunciato una partnership con AutoGrid, una società di software di gestione e distribuzione dell’energia, per trasformare la flotta di autobus elettrici dell’azienda a San Francisco e Oakland in una delle più grandi centrali elettriche virtuali del mondo.

“Questi contratti sono elementi costitutivi della visione di Zūm e di Autogrid di creare una centrale elettrica virtuale da 1 gigawatt nei prossimi 4 anni”, ha affermato un portavoce di Zūm. “Oakland Unified e San Francisco Unified sono i primi due distretti negli Stati Uniti a impegnarsi per la conversione al 100% in una flotta di veicoli elettrici a emissioni zero. Tra questi due contratti, Zūm trasporterà circa 60.000 KwH di carica sulla batteria della sua flotta di veicoli elettrici. Per mettere questo in prospettiva, durante un’interruzione di corrente questa quantità di energia accumulata può alimentare circa 47.000 famiglie all’ora”.

Source link