L’architettura è un processo complesso che coinvolge l’uso dell’arte e dell’artigianato, insieme a numerosi calcoli e a una solida comprensione dei principi della fisica e dell’ingegneria. Mentre ogni edificio, ponte, stadio, monumento e altro tipo di struttura deve conformarsi a certi limiti di materiali e tecnologia, è possibile costruire strutture che sembrano sfidare le leggi della natura.

Dalla Grande Piramide di Giza all’antico tempio di Meenakshi Amman e all’Empire State Building, la scienza ingegneristica ha giocato un ruolo importante nella costruzione di strutture che sembrano essere in contrasto con le leggi della natura. ruolo importante nel fornire equilibrio e forza ad ogni meraviglia architettonica. Tuttavia, ci sono alcune strutture interessanti che sono costruite in modo così intelligente che a volte è quasi impossibile rilevare esattamente come fanno a rimanere in piedi.

Museu do Amanhã

Il Museo del Domani, situato a Píer Mauá, Brasile. Fonte: Mariordo/Wikimedia Commons

Il Museo do Amanã (Museo del Domani) è un notevole museo e centro di scienze applicate, situato a Rio de Janeiro, Brasile, e dedicato a alla necessità di cambiamento per evitare disastri climatici e degrado ambientale.

Creato da Catalan neo-futuristico architetto Santiago Calatrava, è dotato di migliaia di pannelli solari fotovoltaici mobili e di un avanzato sistema di raccolta dell’acqua piovana. Il team che ha progettato il Museu do Amanhã sostiene che richiede il 40 per cento in meno di energia rispetto alle strutture convenzionali delle sue dimensioni, e il sistema di raffreddamento sfrutta l’acqua profonda della vicina baia di Guanabara.

Tuttavia, gli elementi più affascinanti dell’architettura del museo sono le spine solari dell’edificio, che pendono in aria sia verso la parte anteriore che posteriore. Le proiezioni sono progettate per adattarsi alle mutevoli condizioni ambientali. Calatrava dice di essersi ispirato alle bromelie del giardino botanico di Rio.

Nel 2017, il museo ha ricevuto il Best Innovative Premio per l’edilizia verde al prestigioso concorso immobiliare MIPIM.

De Rotterdam

Meraviglie architettoniche che sembrano sfidare le leggi della scienza
L’edificio De Rotterdam. Fonte: Martin Falisoner/Wikimedia Commons

Classificato tra i più grandi edifici olandesi, il complesso De Rotterdam si presenta come un gruppo di grattacieli impilati uno sull’altro in modo apparentemente poco pratico. L’altezza totale è di 149,1 metri e ci sono un totale di 44 piani nell’edificio De Rotterdam. Il complesso sembra una città verticale affollata, dato che migliaia di persone vivono, visitano e lavorano qui ogni giorno.

Dall’esterno, sembra che le diverse torri del De Rotterdam non siano disposte correttamente e che possano cadere in qualsiasi momento. Tuttavia, all’interno, tutte e tre le torri del complesso sono fortemente interconnesse, le loro facciate sono costruite in alluminio leggero e vetro, e l’intera struttura è sostenuta da 1.100 giganteschi pilastri di cemento. La struttura è stata progettata da Rem Koolhaas, dello studio di architettura Office for Metropolitan Architecture (OMA). Koolhaas ha riferito che la vista più frequente di queste strutture sarebbe stata in movimento, dal finestrino di un’auto e ha progettato il complesso in modo che le torri sembrano separarsi e poi fondersi al passaggio degli spettatori.

Museo del Passo dell’Esperienza di Timmelsjoch

Meraviglie architettoniche che sembrano sfidare le leggi della scienza
Fonte: Museo di Timmelsjoch

Il museo del Timmelsjoch, che ha l’aspetto di una trave sospesa, si trova in un passo di alta montagna all’apice del passo del Timmelsjoch nella regione di confine tra l’Austria e l’Italia.

Da un lato, il passo è appoggiato sul bordo roccioso della strada alpina del Timmelsjoch che collega le regioni del Sud e del Nord Tirolo. Dall’altro lato, il museo presenta una campata a sbalzo di 16 metri di lunghezza. Grazie a questo, l’entrata del museo è in Austria e la finestra panoramica di fronte è in Italia.

Situato ad un’altezza di più di 2.500 metri dal livello del mare, il museo Timmelsjoch è stato completato nel 2010, ed è stato costruito per commemorare il 50° anniversario della strada alpina del Timmelsjoch che collega Italia e Austria. Il museo è stato progettato dall’architetto altoatesino Werner Tscholl in modo tale che dall’esterno assomigli ad un masso, mentre all’interno assomiglia ad una grotta ghiacciata, con una grande “stalattite” al centro.

Torre Rainier

Meraviglie architettoniche che sembrano sfidare le leggi della scienza
Rainier Tower a Seattle. Fonte: Cumuli di nuvole/Wikimedia Commons

In piedi su una stretta base di cemento, la Rainier Tower, a Seattle, Washington, sembra un grattacielo rovesciato e viene anche chiamata “Beaver Building” tra la gente del posto, per la sua somiglianza con un albero che è stato rosicchiato alla sua base da un castoro.

La torre è stata costruita nel 1977 ed è stata progettata dall’architetto Minoru Yamasaki. La struttura si trova su un piedistallo di cemento curvo alto undici piani (121 piedi) che è solo la metà dell’area del 12° piano.

Il design del piedistallo crea spazio aggiuntivo al livello della strada e mitiga l'”effetto canyon” che può incanalare il vento lungo le strade fiancheggiate da grattacieli. Al momento della costruzione, c’erano preoccupazioni circa la forza e la resilienza del progetto, ma il cemento armato è stato accuratamente pre-testato dagli ingegneri e si è dimostrato robusto.

Ponte mobile

Meraviglie architettoniche che sembrano sfidare le leggi della scienza
Fonte: Loz Pycock/flickr

Avete mai camminato su un ponte che si trasforma in una ruota ottagonale quando non è in uso? Il ponte pedonale rotante, che si trova sopra il Grand Union Canal a Paddington Basin, Londra, segue un tale design. Il ponte usa un movimento idraulico per espandere e ritrarre le sue otto sezioni.

Meraviglie architettoniche che sembrano sfidare le leggi della scienza
Dimostrazione animata del Rolling bridge. Fonte: Y_tambe/Wikimedia Commons

Il concetto del Rolling Bridge è stato creato dal rinomato studio britannico Heatherwick Studio, e il suo design ingegneristico è stato ideato da Packman Lucas e SKM Anthony Hunts. Questo ponte a capriate lungo 12 metri è stato costruito utilizzando attuatori idraulici e telai in acciaio. Il ponte non poteva essere permanente in quanto l’accesso doveva rimanere per qualsiasi barca che avesse bisogno di ormeggiare nell’insenatura.

Il ponte è fatto di otto sezioni triangolari e ci sono sette coppie di pistoni idraulici inseriti nelle balaustre. Quando questi pistoni si estendono, spingono verso l’alto il corrimano, facendo arricciare il ponte. Quando il movimento di arricciamento è completo, le due estremità del ponte si toccano per formare un ottagono.

Il ponte si arriccia e si srotola secondo un programma (attualmente a mezzogiorno il mercoledì e il venerdì e alle 14:00 il sabato), ed è controllato da una persona per evitare che qualcuno rimanga intrappolato.

Auditorio di Tenerife

Meraviglie architettoniche che sembrano sfidare le leggi della scienza
Vista dell’Auditorio di Tenerife durante la notte. Fonte: Diego Delso/Wikimedia Commons

Situato sull’isola canaria di Tenerife, questo maestoso auditorium è famoso tra gli studenti di architettura per il suo straordinario design del tetto ad arco che sembra una mezza luna crescente se visto da lontano durante la notte. L’auditorium è stato progettato da Santiago Calatrava, lo stesso architetto che ha immaginato il Museum of Tomorrow.

Il tetto ad arco, che assomiglia anche a una grande onda di cemento, ha due segmenti a forma di cono che si intersecano al centro e fanno una linea di cresta. Il tetto a coste è per lo più sostenuto dalle fondamenta dell’edificio e dalle estremità appuntite in cemento dei due tetti inferiori dell’edificio. Per il suo design che sfida la gravità e il suo fascino architettonico unico, l’Auditorio di Tenerife è spesso chiamato la più bella struttura costruita nelle isole Canarie.

Il re del potere Mahanakhon

Meraviglie architettoniche che sembrano sfidare le leggi della scienza
Re Power Mahanakhon. Fonte: Kyle Hasegawa/Wikimedia Commons

Questo grattacielo di Bangkok sembra essere pixelato e rotto (che non è il caso) ed è stato l’edificio più alto della Thailandia tra il suo completamento nel 2016 e la costruzione del Magnolias Waterfront Residences a ICONSIAM nel 2018.

Il grattacielo ha un’altezza di 314 metri e una superficie di 1,6 milioni di piedi quadrati (150.000 metri quadrati) e ospita sia residenziale e unità commerciali.

Tuttavia, con un design così unico, era anche importante mantenere il carico gravitazionale dell’edificio bilanciato. Così, per aumentare la forza della struttura, l’architetto Ole Scheeren e il suo team hanno usato un fondazione a tappetino spesso e numerose mega colonne. Di notte, un sistema programmabile anima la geometria erosa della torre con luci che riecheggiano il ciclo di attività quotidiane della città.

Fienile in bilico

Meraviglie architettoniche che sembrano sfidare le leggi della scienza
Il lato liberamente sospeso del Balancing Barn. Fonte: MVRDV

Questo incredibile edificio si trova su un pendio nella zona di Thorington nella contea di Suffolk, in Inghilterra. Mentre metà di questo edificio sembra completamente normale, l’altra metà di questa casa per le vacanze sembra essere sospesa in aria senza alcun supporto. Tuttavia, per bilanciare il peso, le fondamenta della struttura sono dotate di un nucleo centrale (verso il lato che è fissato al suolo) che comprende anche una lastra di cemento di 400 mm di spessore.

Inoltre, rispetto al lato fisso, la parte a sbalzo del fienile è tenuta leggero nel peso in modo che il suo centro di massa non si sposti. Questo cottage sospeso è stato costruito da MVRDV, uno studio di architettura con sede nei Paesi Bassi.

L’architettura stessa è spesso definita come l’arte e la scienza che si occupa della progettazione degli edifici, quindi tutto ciò che viene costruito intorno a noi non può essere privo di scienza. Tuttavia, a volte alcune strutture molto ben progettate ci danno l’illusione di essere in grado di sfidare le leggi della natura scientificamente provate, ma la verità sta nelle loro fondamenta e nella loro struttura interna.

.

Source link