Facebook abiliterà di default impostazioni più private per chiunque abbia meno di 16 anni e si iscriva alla piattaforma. ha annunciato lunedì. Per gli adolescenti che hanno già un account, Facebook mostrerà un messaggio che li incoraggerà a utilizzare queste impostazioni, oltre a una levetta che le attiverà con un solo tocco.

Le impostazioni che Facebook definisce “più private” limitano i dettagli di un account in modo che solo gli amici di un adolescente possano vedere i post in cui è taggato, la sua lista di amici e le pagine, le persone e le liste che segue. Inoltre, richiedono agli utenti di rivedere i post in cui sono taggati e consentono solo agli amici di commentare i loro post pubblici.

Facebook mostrerà una levetta che permetterà ai giovani utenti di attivare tutte le impostazioni suggerite con un solo tocco.
Immagine: Facebook

Facebook sta anche cercando di fare di più per proteggere gli adolescenti dagli adulti predatori. Sta testando un modo per impedire agli adolescenti di messaggiare con adulti sulla piattaforma che sono stati recentemente bloccati o segnalati da un giovane. Facebook non mostrerà più questi adulti “sospetti” nelle raccomandazioni delle Persone che potresti conoscere e inizierà a chiedere agli adolescenti di segnalare anche gli account che bloccano. Nel frattempo, su Instagram, l’azienda sta testando la rimozione completa del pulsante dei messaggi sugli account degli adolescenti quando vengono visualizzati da un adulto sospetto.

Source link