Mark Zuckerberg e il leader della realtà virtuale di Facebook e presto CTO Andrew Bosworth (o “Boz”) stanno giocando con un prototipo di tecnologia VR (o AR) e vogliono mostrarlo. Entrambi i dirigenti hanno postato foto di se stessi indossando prototipi di cuffie e collegando i concetti al lavoro di Facebook sul metaverso. Mentre gli auricolari che i due indossano non sono in alcun modo garantiti per diventare prodotti reali di vendita al dettaglio, è uno sguardo interessante su ciò che sta succedendo nel laboratorio di realtà virtuale di Facebook.

La cuffia che Zuckerberg indossa sembra simile alle cuffie Oculus dell’azienda. Tuttavia, lo identifica come “risoluzione retina”, prendendo in prestito la frase di Apple per gli schermi con una densità di pixel così alta che non è possibile distinguere i singoli punti a una distanza operativa normale. Gli auricolari che Boz mostra hanno un design più intrigante – uno sembra, ad essere sinceri, quasi esattamente come i disegni e le descrizioni del vociferato auricolare VR di Apple. L’altro sembra avere o una cinghia molto grande o un cappuccio che lo tiene sulla testa, insieme a un filo che sporge dall’aggeggio.

Al di là del vago commento di Zuckerberg sulla “retina”, non ci sono praticamente dettagli su che tipo di cuffie sono, di cosa sono capaci, o anche se sono solo mock-up di design non funzionali.

Questo è forse da aspettarselo, dato che questo non è un annuncio di prodotto da parte di Facebook. Mentre l’azienda ha rilasciato un paio di Ray Ban intelligenti (e senza schermo), che ha chiamato un passo nel percorso “verso la piena realtà aumentata degli occhiali”, il laboratorio di realtà virtuale di Facebook prende in giro anche molti prototipi che probabilmente non arriveranno sul mercato. Questo include cose come il suo orribile auricolare a proiezione oculare, gli occhiali Aria AR focalizzati sulla ricerca, e un set di occhiali VR di prova (che mostrano un mondo virtuale invece di aumentare quello reale). Piuttosto che vendere cuffie, Boz e Zuckerberg sembrano vendere il loro concetto di metaverso, che la società dice essere un mondo virtuale che potrebbe essere la prossima versione di internet. Se volete fare un’immersione profonda in ciò che significa esattamente, date un’occhiata alla grande spiegazione dei miei colleghi.

Parlando di cuffie sperimentali, HTC si stava preparando ad annunciare la sua cuffia Vive Flow, e uno dei suoi dirigenti ha spassosamente risposto a Boz per chiedergli se fosse disposto a scambiare la cuffia prototipo con una appena uscita dalla fabbrica. Boz ha rifiutato l’offerta.

Aggiornamento 14 ottobre, 7:50PM ET: Aggiunto un secondo post sul prototipo da Boz, e aggiornato con informazioni sull’HTC Vive Flow.



Source link