Il servizio di messaggistica standalone di Instagram, Threads, cesserà di esistere entro la fine del 2021, Meta ha confermato a TechCrunch. L’app mostrerà un avviso che invita gli utenti a tornare a Instagram a partire dal 23 novembre.

Threads era un’idea simile a Facebook Messenger – permetteva agli utenti di inviare e ricevere DM di Instagram in un’interfaccia di messaggistica dedicata al di fuori dell’app principale. Aveva una collezione di caratteristiche eccentriche, tra cui gli stati automatici che l’app poteva impostare per te in base a ciò che il tuo telefono stava facendo. Tutti questi strumenti saranno disponibili in Instagram stesso entro il momento in cui Threads si spegne, la società ha detto in una dichiarazione a TechCrunch.

Meta è anche in procinto di consolidare le sue numerose piattaforme di messaggistica. Messenger e Instagram ora supportano entrambi la messaggistica cross-platform, e la società ha detto che intende incorporare anche WhatsApp. Threads – un’app collegata esclusivamente a Instagram – potrebbe avere meno senso quanto più le linee si confondono tra Instagram, Messenger e WhatsApp.

Ma è anche il caso che non c’erano molte persone che usavano Threads per cominciare. L’app aveva poco più di 200.000 utenti l’anno scorso, che è una piccola percentuale del miliardo di utenti di Instagram. Meta ha provato una serie di cose l’anno scorso – ha ridisegnato l’app interamente e ha ampliato i suoi casi d’uso dalla sola lista di amici stretti a tutti gli utenti – ma sembra che non siano stati sufficienti a salvarla.

Raggiunta per un commento, la portavoce di Instagram Christine Pai ha fornito la seguente dichiarazione a The Verge: “Sappiamo che le persone si preoccupano di connettersi con i loro amici più stretti, e abbiamo visto questo in particolare negli ultimi anni con la crescita della messaggistica su Instagram”. Pai ha aggiunto: “Ora stiamo concentrando i nostri sforzi per migliorare il modo in cui ci si connette con gli amici intimi su Instagram, e depravare l’app Threads”.

Aggiornato il 17 novembre, 4:36M ET: Aggiunta dichiarazione di Instagram.

Source link