Il CEO di Twitter Jack Dorsey ha confermato agli investitori che il bitcoin sarà una “parte importante” del futuro dell’azienda, poiché vede opportunità per integrare la criptovaluta nei prodotti e servizi Twitter esistenti, tra cui commercio, abbonamenti e altre nuove aggiunte come Twitter Tip Jar e Super segue.

Dorsey è stato un convinto sostenitore del bitcoin per anni, ma come sarebbe stato messo in atto sulla piattaforma di Twitter non era ancora stato spiegato in dettaglio. Tuttavia, Dorsey ha spesso pubblicizzato pubblicamente la criptovaluta, detto gli ricorda i “primi giorni di Internet” e che non c’era “niente di più importante” nella sua vita su cui lavorare.

Più di recente, Dorsey ha lanciato un fondo bitcoin da 23,6 milioni di dollari con Jay Z e ha annunciato piani per guidare l’altra sua compagnia Piazza nei servizi finanziari decentralizzati mercato tramite bitcoin. Square anche quest’anno ha acquisito una quota di maggioranza nel servizio musicale TIDAL di Jay-Z con un occhio a come blockchain tecnologie e criptovalute potrebbero cambiare il business della musica.

Oggi, Dorsey ha anche soprannominato bitcoin una delle tre tendenze chiave per il futuro di Twitter, insieme all’intelligenza artificiale e al decentramento, quest’ultimo che Twitter sta perseguendo attraverso la sua iniziativa “Bluesky”.

Ha pubblicizzato bitcoin agli investitori durante la chiamata sugli utili del secondo trimestre di Twitter, dicendo che potrebbe aiutare l’azienda a muoversi più velocemente in termini di espansioni dei suoi prodotti, spiegando al contempo che era il “miglior candidato” per diventare la “valuta nativa” di Internet. (Per inciso, valevano i 50 milioni di dollari di Square in bitcoin acquistati nel 2020 $253 milioni entro febbraio 2021, ed è ha acquistato $ 170 milioni in più all’inizio di quest’anno.)

“Se Internet ha una valuta nativa, una valuta globale, siamo in grado di muoverci molto più velocemente con prodotti come Super Follows, Commerce, Subscriptions, Tip Jar, e possiamo raggiungere ogni singola persona sul pianeta grazie a questo invece di seguire un approccio mercato per mercato per mercato”, ha spiegato Dorsey. “Penso che questa sia una parte importante del nostro futuro. Penso che ci sia molta innovazione al di sopra della semplice valuta, soprattutto perché pensiamo a decentralizzare maggiormente i social media e fornire più incentivi economici. Quindi penso che sia estremamente importante per Twitter e per gli azionisti di Twitter che continuiamo a guardare allo spazio e a investire in modo aggressivo in esso”, ha aggiunto.

Un rappresentante di Twitter ha confermato che questa è la prima volta che Dorsey parla pubblicamente di come Twitter potrebbe integrare bitcoin nella sua gamma di prodotti.

Dorsey ha anche sottolineato che Twitter non sarebbe stato il solo a perseguire una strategia crittografica, osservando che Facebook stava sostenendo la valuta digitale Diem.

“C’è un’ovvia necessità di questo, e l’apprezzamento per questo. E penso che uno standard aperto nativo di Internet sia la strada giusta da percorrere, motivo per cui il mio obiettivo e il nostro obiettivo alla fine saranno i bitcoin”, ha osservato.

Nel complesso, Twitter ha realizzato forti guadagni in un rimbalzo della pandemia, che ha visto la società registrare la sua crescita dei ricavi più rapida dal 2014, secondo CNBC, che ha spinto le azioni di Twitter a salire del 9% nel trading esteso. La società ha registrato un fatturato di 1,19 miliardi di dollari nel secondo trimestre rispetto ai 1,07 miliardi di dollari previsti da Wall Street, una maggioranza (1,05 miliardi di dollari) dalla sua attività pubblicitaria. Ha anche visto un utile per azione di 20 centesimi rispetto ai 7 centesimi previsti.

Tuttavia, utenti attivi giornalieri monetizzabili (mDAU) — Twitter’s propria metrica inventata destinato a gonfiare la crescita mensile degli utenti spesso piatta – erano solo a 206 milioni, un aumento dell’11% anno su anno, mentre gli analisti contavano su 206,2 milioni. La società ha attribuito il calo a un ciclo di notizie più lento e alla fine del rifugio in molte comunità statunitensi, che potrebbe aver avuto un impatto sull’utilizzo di Twitter durante il trimestre.



Source link