VimeoLa piattaforma video B2B che è uscita da IAC all’inizio di quest’anno, ha fatto un paio di acquisizioni volte a costruire la suite di funzioni e strumenti che offre alle aziende per creare ed eseguire le proprie strategie video. L’azienda ha acquisito la piattaforma di creazione di video a forma breve basata su AI Wibbitz; e Wirewaxche ha costruito una tecnologia per i marketer e altri creativi non tecnici per rendere gli oggetti nei video “shoppable” o collegabili ad altri contenuti esterni.

I termini finanziari degli accordi non sono stati divulgati, ma per un certo contesto, Wibbitz, con sede a New York, si è originariamente fatta conoscere come una startup israeliana che aveva costruito una tecnologia basata sull’intelligenza artificiale che trasformava automaticamente il testo in video, un servizio che l’ha aiutata a raccogliere circa 30 milioni di dollari da investitori che includevano una serie di finanziatori strategici (cioè, clienti) come la Associated Press, Bertelsmann, la francese TF1, e il Weather Channel, così come VC tradizionali come Horizons Ventures e Kima Ventures. Wirewax, con sede a Londra, nel frattempo, aveva anche un finanziatore strategico sotto forma di BBC, e altri investitori includevano Passion Capital e l’incubatore Plug and Play. Aveva raccolto circa 7 milioni di dollari. Entrambi hanno grandi clienti nei loro libri.

Vimeo ha intenzione di mantenere entrambe le piattaforme operative e continuare a servire i clienti esistenti, che includono artisti del calibro di Walmart, Disney, Google e Nike per Wirewax e HubSpot, Bloomberg, Condé Nast e Harvard University per Wibbitz. Sta anche progettando di integrare le sue caratteristiche nel suo più ampio cruscotto per la creazione di video per vendere nel tempo un più ampio set di strumenti sia a questi clienti che a quelli già con Vimeo.

L’idea dietro gli accordi è quella di portare più strumenti specificamente rivolti ai clienti aziendali più grandi di Vimeo, ha detto il CEO Anjali Sud in un’intervista, per fornire strumenti più creativi che sono meno tecnici per aiutarli ad alimentare la bestia video: il consumo di video ha salito alle stelle negli ultimi due anni, alimentato in non piccola parte da Covid-19 e le persone che passano più tempo a casa e sui loro schermi piuttosto che in luoghi pubblici.

Questo ha accelerato un sacco di strategie video delle organizzazioni, sia che si tratti di fornire strumenti per i team interni per ottenere il lavoro fatto, o la creazione di campagne di marketing, o la costruzione di nuovi prodotti stessi.

“Le aziende stanno passando da reattive a proattive, e i dipendenti lo stanno chiedendo”, ha detto Sud della spinta video e di come i suoi clienti stanno cercando più funzionalità nel loro software video. L’effetto a catena per Vimeo, ha aggiunto, è stato quello di diventare un consolidatore di molte delle piccole aziende di video che sono emerse nel corso degli anni per affrontare diversi aspetti del processo di creazione, per fare un prodotto più grande che è più facile da affrontare quella domanda, con “diverse acquisizioni utili per espandere la nostra suite di prodotti per creare una soluzione video professionale all-in-one. La nostra convinzione è che ogni startup ha una funzione video interessante da fornire. Vogliamo che ogni azienda usi il video ogni giorno, che 1 miliardo di lavoratori della conoscenza usi il video. Per farlo bisogna abbassare materialmente le barriere”.

È stata una strategia lunga anni per l’azienda, con altre acquisizioni tra cui l’acquisto di Livestream, che dice che ora alimenta municipi e altri eventi dal vivo (una piattaforma che è stata ampliato all’inizio di questo mese con un nuovo prodotto per gli eventi virtuali); e Magisto, un altro strumento per la creazione di video in forma breve.

Wirewax porterà una funzionalità video più interattiva a Vimeo, in particolare con un’interfaccia drag-and-drop. Una delle applicazioni più ovvie sarà nel regno dell’e-commerce dove gli utenti saranno in grado di utilizzare la tecnologia per costruire video “shoppable” con link all’interno dei video stessi per l’acquisto di articoli in vetrina; ma altre applicazioni possono essere tecniche (ad esempio per dimostrazioni di prodotti) o educative (per ulteriori informazioni su qualcosa in un video), o la formazione interna per i dipendenti (ad esempio link attraverso i quiz).

Wibbitz, nel frattempo, è più focalizzato sulla creazione di video, e in particolare sugli strumenti per il marketing, le comunicazioni interne e i team dei media per gestire grandi quantità di video mantenendo il contenuto coerente con il branding e lo stile aziendale. Offre anche un prodotto per utilizzare l’AI per trasformare automaticamente il testo in video, anche se questo non è più il servizio principale. Sud ha detto che AI IP sarà integrato nei suoi prodotti esistenti che forniscono anche la stessa funzionalità (che ha acquisito tramite Magisto).

“Wirewax è stato costruito per il futuro video-first, evolvendo il video per essere un’esperienza snella e pienamente coinvolgente”, ha detto Steve Callanan, CEO, Wirewax, in una dichiarazione. “Sposare Wirewax con la leadership video e la scala globale di Vimeo metterà la potenza del video interattivo di prossima generazione nelle mani di milioni di utenti. È un passo emozionante unirsi a Vimeo e contribuire ad aiutare le organizzazioni a liberare la loro creatività e produrre esperienze coinvolgenti che guidano risultati aziendali migliori, dai video acquistabili per aumentare le vendite, a modi completamente nuovi per migliorare la formazione, l’istruzione e il servizio clienti”.

“Wibbitz e Vimeo hanno l’obiettivo comune di rendere la creazione di video così semplice che qualsiasi dipendente può facilmente e rapidamente realizzare video belli e di qualità professionale su scala,” ha aggiunto Zohar Dayan, CEO, Wibbitz. “Abbiamo passato più di 10 anni a perfezionare il nostro prodotto per servire i team di marketing, HR e comunicazione di alcune delle più grandi aziende del mondo, e siamo entusiasti di unirci alla piattaforma di classe mondiale di Vimeo per accelerare la trasformazione dei video che avviene in tutta l’azienda”.

La coppia di acquisizioni arriva comunque sulla scia di un anno misto per Vimeo. L’azienda è uscita come una società pubblica da IAC in maggio, debuttando a 57 dollari per azione. Tuttavia, ha visto le sue azioni cadere nel suo primo giorno di negoziazione, finendo con un market cap di 8,4 miliardi di dollari il giorno di chiusura. OggiIl suo prezzo delle azioni e la sua valutazione sono più che dimezzati, con un market cap di 4 miliardi di dollari. Parte dello scetticismo nel mercato sembra imperniato sul fatto che sta filando fuori in quello che è diventato uno spazio altamente competitivo, con molte aziende con tasche profonde anche cercando di affrontare lo stesso divario nel mercato per fornire servizi video alle imprese che vogliono fare di più in video.

Nonostante questo, rimane il fatto che abbiamo visto livelli da record per tutti i tipi di fornitori di video, dalle società di contenuti premium on-demand come Netflix a quelle focalizzate anche sui contenuti generati dagli utenti come TikTok e YouTube, e quelle con un focus più aziendale, come Zoom per le conferenze.

Questa marea crescente ha anche sollevato la barca di Vimeo, che ha 10 anni. L’azienda ha registrato ricavi trimestrali di 100 milioni di dollari nel terzo trimestre (ha debuttato a maggio con ricavi trimestrali di 89,4 milioni di dollari). Sud ci dice che la società ha ora “centinaia di milioni” di utenti gratuiti e 1,6 milioni di utenti paganti (quest’ultima cifra è piatta rispetto a maggio, quando Vimeo ha rivelato 200 milioni di utenti gratuiti).

Dal suo passaggio al B2B quattro anni fa, la base di clienti di Vimeo si è stabilita su un mix piuttosto ampio, che va dalle PMI alle startup e a circa 6.000 grandi imprese tra cui Starbucks, Amazon e Spotify. Le entrate delle imprese sono cresciute del 60% nell’ultimo trimestre rispetto a un anno fa, cifre che l’azienda sta tenendo in piedi mentre guarda al futuro.

“Pensiamo nel lungo termine di decenni, non di anni”, ha detto Sud.

Source link