In una conferenza stampa, l’amministratore delegato di Meta Mark Zuckerberg ha dichiarato che i contenuti consigliati dall’intelligenza artificiale provenienti da account che gli utenti non seguono costituiranno il 30% dei feed di Instagram e Facebook nel 2023.
Immagine: Lionel Bonaventure / AFP (Immagini Getty Images)

Nonostante l’ondata di proteste del pubblico per i recenti cambiamenti di Instagram, alimentati dalle potenze di internet Kylie Jenner e Kim Kardashian, l’amministratore delegato di Meta Mark Zuckerberg non si scompone. Ha dichiarato che l’app per la condivisione di foto, se così si può ancora chiamare, mostrerà il doppio delle foto che ha pubblicato. di contenuti raccomandati dall’intelligenza artificiale entro la fine del prossimo anno, nell’interesse, si fa per dire, del denaro.

In una telefonata sui guadagni di mercoledì, un giorno dopo che il capo di Instagram Adam Mosseri ha pubblicato un Reel Per cercare di placare le reazioni online degli utenti dell’app, Zuckerberg ha spiegato che i feed sociali nelle app dell’azienda passeranno dall’essere guidati “principalmente da persone e account che seguite” ad essere sempre più guidati da contenuti consigliati dall’intelligenza artificiale, anche se non seguite gli utenti che hanno creato i contenuti.

In particolare, l’amministratore delegato di Meta ha dichiarato di aspettarsi che i contenuti consigliati dall’intelligenza artificiale provengano anche da persone che non si seguono. costituiranno circa il 30% o più dei degli utenti di Facebook e Instagram entro la fine del 2023.

“I contenuti sociali delle persone che conosciamo rimarranno una parte importante dell’esperienza e alcuni dei nostri contenuti più differenziati, ma sempre più spesso saremo in grado di integrarli con altri contenuti interessanti provenienti da tutte le nostre reti”, ha dichiarato Zuckerberg, secondo un trascrizione della teleconferenza sugli utili.

L’esempio più evidente di questo cambiamento su Instagram è l’improvvisa abbondanza di Reel – che molti hanno criticato per essere casuali, non adatti ai loro interessi o ripostati da TikTok – nei feed degli utenti. Tuttavia, Zuckerberg ha dichiarato che lo spettro dei contenuti consigliati dall’intelligenza artificiale è molto più ampio e comprende “testi, immagini, link, contenuti di gruppo e altro ancora”. In altre parole, anche se potreste essere infastiditi dai Reel casuali presenti nel vostro feed, è solo l’inizio.

“La creazione di un sistema di raccomandazione per tutti questi tipi di contenuti è un aspetto su cui ci stiamo concentrando in modo particolare”, ha dichiarato il responsabile di Meta.

Le ragioni per le quali Meta insiste nel voler dare una scossa alle sue piattaforme e nel costruire un cosiddetto “motore di scoperta” sono ormai una ripetizione di Reel.. Per prima cosa, è terrorizzata da TikTok, che ha trasformato il suo sistema di raccomandazione in un’arte e lui stesso in un abile maestro. In risposta, Meta ha cercato di fare una delle cose che sa fare meglio, copiando le funzioni dall’app di proprietà cinese. Questa tattica non sembra aver questa volta, però, ha funzionato, in quanto il “Rendi Instagram di nuovo Instagram”. Jenner e Kardashian hanno dato il loro appoggio.

In secondo luogo, c’è il problema dei soldi. Mercoledì scorso Meta ha comunicato che il suo primo calo delle entrate in assoluto nel suo decennio come società pubblica, perdendo l’1% dei ricavi e il 36% dei profitti rispetto all’anno precedente. Oltre a questi problemi finanziari, Meta sta anche soffrendo per la stessa della riduzione della domanda di pubblicità digitale che ha colpito aziende come Google, Twitter e Snap. Mercoledì Meta ha dichiarato di aver si aspetta che la debolezza della domanda di pubblicità continui nel trimestre in corso.

Di fronte a queste prospettive, Meta è ovviamente alla ricerca di un’altra gallina dalle uova d’oro. Secondo Zuckerberg, l’ha trovata nei contenuti consigliati dall’intelligenza artificiale. Zuckerberg ha dichiarato che nell’ultimo trimestre Meta ha registrato un aumento di oltre il 30% del tempo trascorso dagli utenti a interagire con Reels su Instagram e Facebook. Questi aumenti sono stati determinati in gran parte dai progressi dei modelli di raccomandazione AI dell’azienda.

“La nostra intelligenza artificiale trova contenuti aggiuntivi che le persone trovano interessanti e questo aumenta il coinvolgimento e la qualità dei nostri feed. Poiché siamo già efficienti nel monetizzare la maggior parte di questi formati, questo dovrebbe aumentare le nostre opportunità di business anche in questo periodo”, ha dichiarato.



Source link