A cliente stufo della tirannia di stampanti a casa è facendo causa a Canon per aver disabilitato più funzioni su una stampante all-in-one quando viene eseguita a corto d’inchiostro.

Consumatore pcostruttori di rinter hanno usato a lungo il modello di business delle lamette da barba – così chiamato dalle aziende che vendono manici di rasoio a buon mercato, ma le lame di ricambio compatibili a prezzi molto più alti. Stampanti in grado di produrre stampe dall’aspetto impressionante stampe a colori a casa sono sorprendentemente convenienti, ma questo perché la maggior parte del profitto viene dalle cartucce d’inchiostro di ricambio troppo costose. Più spesso che no, queste stampanti a casa diventeranno completamente disabilitate attraverso il software quando solo una singola cartuccia a colori si esaurisce, costringendo i proprietari a continuare a comprare i ricambi, anche se intendono stampare solo il nero.e-testo bianco.

L’avvento di dispositivi come gli smartphone e anche i social media hanno reso la condivisione delle foto in modo digitale molto più facile, il che significa che i consumatori stampano sempre meno foto. Questo ha avuto un effetto sulla redditività della casa stampantiche ha portato aziende come Epson a introdurre stampanti (la sua linea EcoTank) che sono molto più economiche e facili da ricaricare, e non si spengono completamente quando un tipo di inchiostro si esaurisce. Ma non tutti i produttori di stampanti stanno seguendo questa strada, come ha scoperto David Leacraft.

Leacraft, che è nominato come querelante in un class-aczione complaint contro Canon depositata in un corte federale degli Stati Uniti a New York la scorsa settimana, hanno scoperto che la loro stampante Canon Pixma MG6320 all-in-one non scansionava più o inviava fax quando era a corto d’inchiostro, nonostante nessuna di queste funzioni richiedesse alcuna stampa. Secondo Bleeping Computer, è un problema che risale almeno al 2016, quando altri clienti hanno segnalato lo stesso problema a Canon attraverso i forum online dell’azienda, e gli è stato detto dal personale di supporto dell’azienda che tutte le cartucce d’inchiostro devono essere installate e contenere inchiostro per utilizzare tutte le funzionalità della stampante.

La denuncia sottolinea che Canon promuove le sue stampanti all-in-one come aventi molteplici funzioni distinte, tra cui la stampa, la copia, la scansione e talvolta anche il fax, ma senza alcuna avvertenza che queste caratteristiche dipendono dalla disponibilità di livelli sufficienti di inchiostro.

“Canon non dichiara né avverte i consumatori che l’inchiostro è un componente necessario per la scansione o l’invio di documenti via fax. Di conseguenza, i consumatori sono costretti a sostenere oneri e spese inaspettate e non necessarie sotto forma di acquisti di inchiostro o, in alternativa, non essere in grado di eseguire la scansione o fax di documenti utilizzando il cosiddetto dispositivo all-in-one”, afferma la denuncia. Afferma inoltre: “Non c’è alcuna ragione o base tecnica per la produzione delle stampanti All-in-One con una funzione di rilevamento del livello di inchiostro che fa sì che lo scanner smetta di funzionare quando l’inchiostro è basso o vuoto. Canon ha progettato le stampanti All-in-One in modo tale da richiedere ai consumatori di mantenere l’inchiostro nei loro dispositivi indipendentemente dalla loro intenzione di stampare. Il risultato è un aumento delle vendite di inchiostro da cui Canon ottiene profitti significativi”.

Abbiamo contattato Canon per un commento sulla causa e aggiorneremo quando avremo una risposta.

Il class-aczione complaint, con più di 100 membri, chiede almeno 5.000.000 di dollari, una richiesta di processo con giuria e cita ben oltre 20 modelli di stampanti Canon all-in-one che mostrano questo comportamento problematico. A seconda del risultato, e se i tribunali permettono di andare avantichiunque abbia acquistato uno dei modelli Canon all-in-one citati potrebbe avere diritto al risarcimento.

.

Source link