Ehi, gente, bentornati a un’altra edizione di TechCrunch Week in Review, il luogo in cui vi segnaliamo le notizie più scottanti degli ultimi sette giorni circa. Mi metto davanti al portatile per Greg Kumparak questa settimana, ma non temete, tornerà presto.

Se volete ricevere questa bontà nella vostra casella di posta elettronica ogni sabato, andate qui e iscrivetevi. Ora, andiamo al sodo.

i più letti (edizione Elon, in qualche modo)

Elon ce l’ha fatta: Ha comprato Twitter. L’acquisizione da 44 miliardi di dollari si è conclusa questa settimana e il primo giorno il nuovo proprietario della piattaforma ha fatto “piazza pulita”, scrivono Taylor e Amanda, licenziando l’amministratore delegato Parag Agrawal, il direttore finanziario Ned Segal e il responsabile del settore legale, politico e fiduciario Vijaya Gadde. L’acquisto ha coronato mesi di alti e bassi e questa settimana non è stata da meno. Darrell ha riassunto alcuni punti salienti.

Il dietrofront di Elon sui licenziamenti: Mentre Elon Musk ha immediatamente licenziato alcune persone ai vertici, prima questa settimana con un’inversione di tendenza rispetto alla sua dichiarazione di licenziamento la settimana scorsaha detto che non licenzierà il 75% del personale di Twitter, ovvero 5.600 persone, scrive Rebecca, citando un rapporto di Bloomberg.

Il problema di Elon di Apple: Il titolo di Darrell dice tutto, davvero: “Il problema di Elon di Twitter potrebbe presto diventare anche il problema di Elon di Apple”. Il problema è che Apple ha aggiornato questa settimana le sue linee guida per gli sviluppatori, una delle quali “cerca di ottenere una rendita sui guadagni ottenuti dai social network con i post promossi”.

Chiusura di Argo AI: La startup di veicoli autonomi Argo AI, lanciata nel 2017 con 1 miliardo di dollari, ha chiuso i battenti. I suoi componenti, scrive Kirsten Korosec, “saranno assorbiti dai suoi due principali finanziatori: Ford e VW”.

A proposito di veicoli autonomi: Dopo la notizia dell’intelligenza artificiale Argo, Darrell è intervenuto sul sito per spiegare che i veicoli autonomi non si faranno.

Il valore di MrBeast: Amanda si chiede se MrBeast, il 24enne YouTuber Jimmy Donaldson, valga gli 1,5 miliardi di dollari che valuta la sua attività.

Meta è nei guai: Questo è il titolo. Meta ha comunicato questa settimana i risultati del terzo trimestre e non sono stati brillanti. Come scrive Taylor: “Con la parte dell’attività relativa a Instagram che ultimamente non sembra essere così brillante, Meta ha quintuplicato il metaverso senza verificare se sa cosa vogliono gli utenti in questi giorni. E dopo aver cambiato il nome dell’azienda, rovinando una parola perfetta, non è facile tornare indietro”. Meta era davvero una parola perfetta.

Il difetto “stupido” del Google Pixel 7: Haje ha scattato una foto attraverso il finestrino di un aereo e ha notato un riflesso causato dalla cromatura riflettente che circonda l’obiettivo della fotocamera del telefono. “Si tratta di un caso d’uso piuttosto comune per la maggior parte delle applicazioni fotografiche, il che rende ancora più difficile capire perché Google abbia fatto di tutto per peggiorare questa esperienza”.

audio in pillole

  • Su Patrimonio netto Questa settimana condividiamo con voi uno dei panel Disrupt di Natasha Mascarenhas. Ha parlato con le cofondatrici di Chief, Lindsay Kaplan e Carolyn Childers, del futuro del loro club privato per donne in posizione di leadership.
  • Questa settimana su TrovatoDarrell e Jordan hanno incontrato Shanthi Rajan dell’azienda di software per la gestione delle costruzioni Linarc per parlare dell’ingresso in un settore in lenta evoluzione, della costruzione di un team con talenti in tutto il mondo e della collaborazione con i clienti per realizzare il prodotto più utile possibile.
  • E su Reazione a catenaAnita e Jacquelyn parlano delle nuove linee guida dell’App Store di Apple, dell’ingresso di Reddit nello spazio NFT e della possibilità che il nuovo primo ministro del Regno Unito sia all’altezza del clamore suscitato nella comunità crittografica.

techcrunch+

5 consigli per il lancio in un mercato affollato come quello dei giochi sul web3. Il collaboratore Corey Wilton spiega quali sono i passaggi che vi distingueranno nella ricerca di capitali.

Pitch Deck Teardown: Progetto Palau. Di solito Haje non si lascia sfuggire l’occasione di demolire i gironi pre-semifinale, ma questa settimana si è cimentato con il Palau Project, fondato dal kite-surfer professionista Jerome Cloetens, che sta affrontando il cambiamento climatico.



Source link