Finalmente sappiamo quando accadrà.

Elon Musk ha detto che “l’astronave di SpaceX sarà pronta a volare il mese prossimo”. un tweet di martedì. Ciò avviene sulla scia di anni di ritardi apparentemente infiniti e di scissioni con il governo federale, per non parlare del braccio di ferro legale con altre aziende aerospaziali, come Blue Origin, per i contratti della NASA.

“Ieri sera ero nell’high bay e nella mega bay a rivedere il processo”, ha aggiunto Musk nello stesso tweet.

L’astronave di Elon Musk si prepara al primo volo orbitale

Il viaggio inaugurale in orbita del colossale razzo lunare di SpaceX è stato più volte rimandato, soprattutto a causa della valutazione ambientale della Federal Aviation Administration (FAA), che si è conclusa lunedì – dopo un anno e mezzo di deliberazioni – a significare che Starship è autorizzato ai suoi attesissimi voli orbitali.

Sempre che, ovviamente, SpaceX si attenga a circa 75 regolamenti ecologici relativi alle sue pratiche di lancio. Ora che SpaceX ha ottenuto il via libera dalla FAA, la Starship e il booster Super Heavy che la segue saranno presto lanciati dallo stabilimento SpaceX di Boca Chica, nel sud del Texas, la Starbase, e inizieranno il loro viaggio verso l’orbita terrestre.

Per ulteriori aggiornamenti su questa storia e su altre con Il progetto, la nostra newsletter quotidiana: Iscriviti qui gratuitamente.

Una volta lì, rientrerà nella nostra preziosa atmosfera e atterrerà vicino alle Hawaii su una piattaforma in attesa del suo ritorno. Tuttavia, anche se si tratta di uno storico passo avanti verso il primo volo in orbita dell’astronave, dovremmo esercitare un cauto ottimismo, poiché è risaputo che Musk si impegna spesso a rispettare tempistiche estremamente ambiziose, che poi vengono ritardate a causa di complicazioni.

Non è tutta colpa di un’illusione: nessuno ha mai lanciato nello spazio un razzo con le capacità della Starship. È il razzo più potente mai costruito, può essere riutilizzato per missioni cargo o umane, è progettato per riportare l’uomo sulla Luna come pilastro centrale del programma Artemis della NASA e, in ultima analisi, dovrebbe portare il primo uomo sulla superficie di Marte. È un bel po’ di roba da portare sulle spalle di un solo veicolo.

Si potrebbe dire che è il veicolo più ambizioso mai costruito. E ce n’è più di uno.

La SpaceX di Elon Musk è in testa alla corsa allo spazio 2.0

Con diversi prototipi costruiti, testati, precipitati o recuperati, Musk intende anche che SpaceX “abbia un secondo stack di Starship pronto a volare in agosto e poi mensilmente”, secondo quanto riportato da un tweet successivo. Si tratta di un’accelerazione di livello storico mondiale nella costruzione di razzi e nel flusso di lancio.

Ma Musk è stato irremovibile nel suo entusiasmo e nella sua fiducia nel mega-razzo della sua azienda, twittando: “Per la prima volta in assoluto, c’è un razzo in grado di stabilire basi permanenti sulla Luna e su Marte”.

Questo razzo è stato oggetto di continui sviluppi nella piccola città di Boca Chica, in Texas, per anni. Con un’altezza di 121,02 m, la “nave stellare a pieno carico” è pronta a trasformare in modo permanente la natura del volo spaziale umano. A noialtri non resta che stare a guardare. E cercare di non perdere l’alba di un nuovo capitolo della corsa allo spazio 2.0.

Questa era una notizia in via di sviluppo sull’imminente primo volo orbitale della Starship e veniva regolarmente aggiornata man mano che si rendevano disponibili nuove informazioni.



Source link