Secondo quanto riferito, il CEO di Tesla Elon Musk ha chiesto di diventare CEO di Apple in una telefonata del 2016 con l’attuale CEO di Apple Tim Cook, secondo un libro in uscita su Tesla. La storia, condivisa da il Los Angeles Times, viene da Power Play: Tesla, Elon Musk e la scommessa del secolo di Il giornale di Wall Street giornalista Tim Higgins.

Come narra il libro, Cook suggerì a Musk che Apple acquisisse Tesla e Musk disse che voleva diventare CEO. Secondo quanto riferito, Cook era d’accordo, ma Musk ha chiarito che voleva essere il CEO di Apple. “Secondo un ex aiutante che ha sentito (di Musk) raccontare lo scambio”, Cook ha detto “Fottiti” prima di riagganciare il telefono.

Ma Musk e Apple hanno entrambi suggerito che la conversazione non potrebbe essere avvenuta perché Musk e Cook non si sono mai parlati.

Musk, in un tweet di venerdì, detto senza mezzi termini “Io e Cook non ci siamo mai parlati o scritti.” Ha anche detto che ha tentato di incontrare Cook sull’acquisizione di Tesla da parte di Apple, un incontro che Cook ha rifiutato. (Musk ha discusso in precedenza di questo tentativo di incontro a dicembre.)

Quando è stato chiesto un commento sulla conversazione riportata, Apple ha indicato le osservazioni fatte da Cook durante un’intervista con Il New York Times’ Kara Swisher dove ha negato di aver mai parlato con Elon. “Sai, non ho mai parlato con Elon, anche se nutro grande ammirazione e rispetto per l’azienda che ha costruito”, Cook ha detto.

Musk afferma anche che gran parte del libro è falso. “Higgins è riuscito a rendere il suo libro falso * e * noioso”, Musk ha detto in un tweet venerdì:

E a quanto pare Musk ha cercato di versare acqua fredda sul libro mentre veniva scritto, dicendo a Higgins che gran parte del libro era “assurdità”, secondo il Los Angeles Times.

Apparentemente Musk non ha partecipato alla creazione di “Power Play”. In una nota dell’autore alla fine, Higgins scrive che a Musk “sono state date numerose opportunità di commentare le storie, i fatti e le caratterizzazioni presentate in queste pagine. Senza indicare alcuna imprecisione specifica, ha offerto semplicemente questo: ‘La maggior parte, ma non tutto, di ciò che leggi in questo libro non ha senso’”.

Higgins e un rappresentante dell’editore del libro non hanno risposto a una richiesta di commento.

Poco dopo aver twittato di non aver mai incontrato Cook, Musk ha twittato a sostegno della lotta di Epic contro Apple e le sue regole sull’App Store. “Le tariffe dell’App Store di Apple sono di fatto una tassa globale su Internet”, Musk ha detto. “Epico ha ragione.”



Source link