Il mese scorso, Insider ha pubblicato un esplosivo rapporto su un’ex assistente di volo di SpaceX che ha accusato il fondatore e CEO di SpaceX Elon Musk di averle fatto proposte sessuali nel 2016 e a cui l’azienda ha pagato 250.000 dollari per tacere. Musk ha immediatamente etichettato la notizia come “un pezzo di cronaca politicamente motivato”, mentre il presidente e COO di SpaceX Gwynne Shotwell ha preso le difese di Musk in un’e-mail inviata a tutta l’azienda. riportata dalla CNBC in cui scriveva: “Personalmente, ritengo che le accuse siano false; non perché io lavori per Elon, ma perché ho lavorato a stretto contatto con lui per 20 anni e non ho mai visto né sentito nulla di simile a queste accuse”.

Ahimè, un nuovo e ben più dannoso Rapporto degli insider sta mettendo Shotwell – e tutti gli altri dirigenti delle varie società di Musk – in una posizione ancora più scomoda.

Secondo la notizia, pubblicata nel tardo pomeriggio di oggi: “I documenti del tribunale ottenuti da Insider mostrano che il magnate della tecnologia Elon Musk ha avuto tranquillamente due gemelli lo scorso novembre con uno dei suoi principali dirigenti, Shivon Zilis. Ad aprile, Musk, 51 anni, e Zilis, 36 anni, hanno presentato una petizione per cambiare il nome dei gemelli in modo da “avere il cognome del padre e contenere il cognome della madre come parte del secondo nome”. L’ordine è stato approvato da un giudice di Austin, in Texas, lo scorso maggio… I gemelli sono nati poche settimane prima che Musk e Claire Boucher, la musicista che si esibisce come Grimes, avessero il loro secondo figlio tramite madre surrogata a dicembre”.

Zilis (o qualcuno che agisce per suo conto) ha già rimosso qualsiasi riferimento a Neuralink da una sito web sul suo background, oltre a smantellare il suo pagina LinkedIn.

Fino a poco tempo fa, la stessa pagina affermava che l’esperienza lavorativa di Zilis – laureata a Yale, che ha iniziato la sua carriera in IBM, per poi investire per conto della società di venture Bloomberg Beta fino all’inizio del 2016 – comprendeva Neuralink, Tesla e OpenAI.

Tutti e tre, ovviamente, hanno profondi legami con Musk, che ha fondato Neuralink, co-fondato OpenAI e assunto la guida di Tesla nel 2008.

In particolare, secondo Insider, Zilis ha incontrato Musk per la prima volta nel 2016 mentre era direttore di OpenAI, dove ora è il membro più giovane del consiglio di amministrazione.

Nel 2017, secondo quanto riferito, si è unita a Tesla come direttore di progetto.

Oggi Zilis ricopre il ruolo di direttore delle operazioni e dei progetti speciali per Neuralink, di cui Musk è co-CEO.

Insider aggiunge che Zilis ha lavorato in precedenza come direttore di progetto nell’ufficio dell’amministratore delegato.

L’articolo dice anche che Zilis è stato recentemente indicato come una delle persone che Musk potrebbe assumere per dirigere Twitter se la sua proposta di acquisizione dell’azienda da 44 miliardi di dollari dovesse andare avanti come previsto.

TechCrunch non ha verificato in modo indipendente il resoconto di Insider. Musk, che di solito è molto attivo su Twitter e che non ha risposto alle richieste di commento di Insider (e nemmeno a quelle di Zilis), per ora è rimasto muto, anche se il mese scorso ha twittato che il calo delle nascite negli Stati Uniti è un “disastro demografico”, aggiungendo: “Insomma, sto facendo la mia parte haha”.

La domanda più importante che la storia solleva, al di là del numero di figli che Musk intende generare – sembra che abbia almeno nove figli con diverse partner – è se qualcuna di queste aziende abbia politiche di fraternizzazione che proibiscono le relazioni sentimentali tra un manager e un membro del personale a rapporto.

Mentre la maggior parte delle aziende delle dimensioni di Tesla e SpaceX proibisce le relazioni sentimentali tra dipendenti separati da due livelli nella catena di comando, Musk non è noto per essere uno che segue le regole tradizionali. (Un manuale per i dipendenti di Tesla del 2020 non è esattamente standard, avvertendo che “La nostra ipotesi sarà che se non chiami e non ti presenti al lavoro, sei un idiota. È meglio che tu abbia un’ottima ragione per non farci sapere perché non sei venuto o sei fuori di qui”).

Tuttavia, anche se Neuralink, Tesla e OpenAI (in cui Musk si è dissociato nel 2019) non hanno politiche che impediscono la fraternizzazione, questo nuovo rapporto è estremamente problematico. Musk che ha figli segreti con un suo diretto collaboratore sarà ovviamente una grande distrazione per gli altri dipendenti. È negativo per il morale, che è l’ultima cosa di cui Tesla in particolare sembra aver bisogno in questo momento, visti i suoi numerosi altri problemi. battaglie dei dipendenti. Potrebbe anche aprire le aziende di Musk a cause legali massicce da parte di Zilis, se a un certo punto del percorso lei decidesse che lui ha abusato del potere che esercitava come CEO.

Ultimo, ma probabilmente meno preoccupante, lo sviluppo non sarà probabilmente visto di buon occhio dal governo degli Stati Uniti, che è già stato freddo nei confronti Tesla sotto l’amministrazione Biden. (Il governo è separatamente un grande cliente di SpaceX, di cui Zilis non è stato un dipendente).

Nel frattempo, il rapporto fa apparire il consiglio di amministrazione delle aziende di Musk sorprendentemente lassista e mette i difensori come Shotwell nella non invidiabile posizione di dover rassicurare i dipendenti sul fatto che Musk ha la stessa concentrazione laser sul successo delle sue aziende che si aspetta dai suoi dipendenti. Senza dubbio le verrà chiesto di farlo stasera, forse in un’altra e-mail a livello aziendale.

Non le invidiamo questo lavoro.



Source link