Con Twitter che preme per un processo rapido, gli avvocati di Elon Musk chiedono di rallentare i tempi.

Nella causa intentata da Twitter contro il suo aspirante proprietario, l’azienda ha sostenuto che le basterebbero quattro giorni per dimostrare che il tribunale dovrebbe imporre a Musk di rispettare il suo accordo di acquisto per 44 miliardi di dollari. Nella causa, Twitter ha accusato l’amministratore delegato di SpaceX e Tesla non solo di aver cercato di tirarsi indietro dall’accordo, ma anche di aver trascinato il social network nel fango.

Twitter, probabilmente stanca di essere in un limbo mentre il dramma si trascina, ha chiesto che il processo venga accelerato con una data di inizio già a settembre.

Il team legale di Musk ha risposto venerdì, sostenendo che il caso richiederà “una revisione e un’analisi forense” di un ampio bacino di dati, riferendosi alla sua tesi secondo cui Twitter sottovaluta il numero di account spam e comunque falsi. Bloomberg ha riportato il nuovo documento del team legale di Musk.

Il team di Musk punta a una data del 13 febbraio 2023 per il processo, che Bloomberg descrive come “un calendario estremamente rapido per un caso di questa enorme portata”.

“L’improvvisa richiesta di Twitter di accelerare i tempi dopo due mesi di rinvii e offuscamenti è la sua ultima tattica per nascondere la verità sugli account di spam abbastanza a lungo da costringere gli imputati a chiudere”, ha scritto il team legale di Musk. La documentazione sostiene che l’analisi della popolazione di bot di Twitter richiederà molto tempo, ma che il processo è “fondamentale” per determinare il valore di Twitter.

Ne sapremo di più sulla tempistica del processo in data 19 luglio, quando un giudice valuterà se il caso debba essere accelerato.

Source link