Elon Musk, CEO di SpaceX ha twittato venerdì che la rete internet satellitare Starlink della società sarebbe uscita dalla sua fase beta aperta il mese prossimo. Questo è due mesi dopo la data di agosto che Musk ha dato al Mobile World Congress, quando ha anche detto che si aspettava che il servizio avesse “possibilmente oltre 500.000 utenti entro 12 mesi”.

Il sistema Starlink prevede una costellazione di quasi 12.000 satelliti in orbite terrestri basse che trasmetteranno un servizio internet continuo a banda larga. Un terminale costa 499 dollari e c’è un canone mensile di 99 dollari per il servizio. Ha aperto il suo beta test pubblico nell’ottobre 2020, e Musk ha detto in agosto che SpaceX aveva spedito 100.000 terminali Starlink, che comprende una parabola satellitare e un router Wi-Fi, agli utenti in 14 paesi. Man mano che la beta finisce e più paesi sono in grado di ottenere l’accesso a Starlink, quel numero di 100.000 è destinato a crescere, anche se è difficile dire quando potrebbe raggiungere il traguardo del mezzo milione previsto da Musk.

Il servizio internet di Starlink è previsto per essere venduto direttamente ai consumatori nelle zone rurali di tutto il mondo, tra gli altri clienti, e si vanta di una velocità di download di 100Mbps e di upload di 20Mbps. Le recensioni del servizio Starlink finora sono state miste, tuttavia.

Vale anche la pena notare che Musk tende ad essere estremamente ottimista quando stabilisce le scadenze per i rilasci dei prodotti delle sue aziende, come possono testimoniare i clienti Tesla che hanno aspettato il cosiddetto software “Full Self Driving” di quella società.



Source link