Elon Musk arriva al centro giudiziario di Wilmington, Del, martedì 13 luglio 2021.
Foto: Matt Rourke, File (AP)

Twitter Spaces, la funzione audio che consente alle persone di partecipare a chat di gruppo utilizzando la piattaforma di social media, è stata disattivata e non è chiaro se tornerà mai più. La mossa arriva dopo che Elon Musk si è unito a una chat di gruppo ospitata dalla giornalista di BuzzFeed Katie Notopoulos giovedì sera, dove l’amministratore delegato di Twitter ha parlato in modo incoerente delle sue nuove regole su ciò che il miliardario ha definito “doxxing”.

Musk ha vietato almeno 10 diversi giornalisti giovedì sera che, a suo dire, hanno condiviso la sua posizione in tempo reale. In realtà, quei giornalisti stavano semplicemente riportando la controversia relativa all’account Twitter @ElonJets, che raccoglie informazioni pubblicamente disponibili su vari aerei.

Notopoulos ha avviato una chat su Twitter Spaces dopo il divieto di accesso ai giornalisti, e almeno tre delle persone che erano state bandite hanno potuto partecipare alla conversazione, tra cui Matt Binder di Mashable, Drew Harwell del Washington Post e Jack Sweeney, lo studente universitario ventenne che sta dietro a ElonJets.

Anche Jason Calacanis, un venture capitalist che è stato assunto da Twitter durante l’acquisizione di Musk ma che dice di non lavorare più per l’azienda, si è unito alla conversazione, rimproverando Sweeney e sollevando ipotesi assurde. Calacanis ha chiesto ripetutamente a Sweeney come si sentirebbe se Musk o i suoi familiari venissero uccisi, una domanda piuttosto incendiaria visto che non ci sono prove che qualcuno abbia usato @ElonJets per perseguitare o molestare Musk.

Musk ha affermato che @ElonJets mette in pericolo la sua famiglia, ma poche settimane fa ha detto che avrebbe permesso all’account Twitter di rimanere attivo perché crede nella libertà di parola. Questa settimana, però, le cose sono cambiate e Musk ha dichiarato di voler intraprendere un’azione legale contro l’uomo. dietro l’account.

Anche Musk si è unito alla chat di Twitter Spaces con Notopoulos, ma non sembrava avere molto senso durante la sua breve apparizione.

“Come sono certo che tutti coloro che sono stati vittime di doxx concorderanno, attingere informazioni in tempo reale sulla posizione di qualcuno è inappropriato e credo che tutti i partecipanti a questa chiamata non vorrebbero che questo venisse fatto a loro. E in futuro non ci sarà più alcuna distinzione tra i giornalisti, i cosiddetti giornalisti e persone normali. Tutti saranno trattati allo stesso modo”, ha detto Musk.

I giornalisti sono ovviamente bersaglio di frequenti doxxing, soprattutto quelli che si occupano di movimenti di estrema destra come QAnon o il trumpismo. Ma Musk sembra credere che il suo sia un caso speciale e che le sue circostanze siano eccezionali.

“Non sono speciali perché sei un giornalista. Sei un Twitter… sei un… sei un cittadino. Quindi, nessun trattamento speciale. Se fai un doxx, vieni sospeso, fine della storia”, ha continuato Musk.

Il termine “doxxing” è tradizionalmente usato per indicare la condivisione di informazioni private come l’indirizzo di casa o il numero di telefono privato in modo pubblico, ma la parola può avere significati diversi per persone diverse.

“E l’evasione del divieto, o il tentativo di fare il furbo, come se avessi postato un link alle informazioni in tempo reale, è ovviamente… è ovviamente un tentativo di eludere il significato. Non è… non è diverso dall’incollare… dal condividere effettivamente le informazioni in tempo reale”, ha detto Musk, chiaramente in difficoltà nell’esprimere il suo punto di vista.

Il termine “evasione del ban” aveva un significato molto specifico in Twitter fino all’arrivo di Musk, ovvero l’avvio di un nuovo account dopo essere stati bannati dalla piattaforma. Ma Musk ha ovviamente una definizione diversa anche per questo termine.

Notopoulos ha chiesto se riferire della controversia su ElonJets, una saga di alto profilo poiché coinvolge una delle persone più ricche del mondo, fosse sufficiente per bannare qualcuno in base alle nuove regole.

“Alcune persone, come Drew e Ryan Mac del New York Times, stavano facendo un reportage nel corso di normali attività giornalistiche. Lei lo considera un tentativo di eludere il divieto?”. ha chiesto Notopoulos.

“Condividere un link alle informazioni in tempo reale… evadere il divieto, ovviamente”, ha risposto Musk.

“Drew, non credo che tu stessi pubblicando le informazioni in tempo reale, giusto?”. Notopoulos ha chiesto a Drew Harwell del Washington Post.

“Sta insinuando che stiamo condividendo il suo indirizzo, il che non è vero. E sta insinuando…”. Ha detto Harwell.

“È vero”, interruppe Musk.

“Non abbiamo mai… Non ho mai pubblicato il vostro indirizzo”, disse Harwell.

“Avete pubblicato un link all’indirizzo”, ha affermato Musk, anche se non è chiaro come un tracker di volo possa essere definito un indirizzo.

Musk ha recentemente affermato che qualcuno stava pedinando suo figlio di 2 anni, postando anche un video di qualcuno che, a suo dire, aveva fermato la sua auto, e ha cercato di suggerire che questo fosse un risultato diretto dell’account ElonJets. Ma ricercatori di intelligence open-source hanno individuato il luogo in cui è stato girato il video, notando che era in nessun luogo vicino a un aeroporto e circa un giorno dopo qualsiasi volo del jet privato di Musk.

“Nel corso del servizio su ElonJet abbiamo pubblicato dei link a ElonJet, che ora non sono più online e sono stati vietati su Twitter”, ha spiegato Harwell.

Ma poi Harwell ha fatto notare come Twitter stesse bloccando i link a ElonJet su altre piattaforme di social media, in modo simile a come era stata bloccata la storia del laptop di Hunter Biden nel 2020, e Musk è stato chiaramente colto di sorpresa.

“Twitter, ovviamente, contrassegna anche gli account Instagram e Mastodon di ElonJet come dannosi, utilizzando… dobbiamo riconoscerlo, la stessa identica tecnica di blocco dei link che lei ha criticato come parte della storia di Hunter Biden-New York Post nel 2020”, ha detto Harwell.

“Non è più accettabile per me…. per voi di quanto lo sia per me… è la stessa cosa”, ha detto Musk in modo incoerente.

C’è stato un silenzio imbarazzante sulla chat, mentre Harwell e i moderatori cercavano chiaramente di dare un senso a ciò che il miliardario stava cercando di dire.

“Quindi, ad ogni modo…” Musk ha continuato.

“Quindi è inaccettabile quello che state facendo?”. Chiese Harwell.

“No, cosa… se fai un doxx, vieni sospeso, fine della storia, tutto qui”, ha detto Musk, prima di lasciare la telefonata.

Notopoulos ha provato a fare una domanda di approfondimento, ma a quel punto era ormai chiaro che Musk se n’era andato perché era agitato dal fatto che gli venissero poste delle domande reali, piuttosto che dalla più tipica conversazione dello Spazio Twitter in cui gli utenti di Twitter di estrema destra gli dicono quanto è bravo.

Elon Musk si infuria fuori dagli spazi di Twitter

Di solito, dopo la conclusione di una conversazione in diretta su Twitter Spaces, gli utenti possono ascoltare la conversazione. Ma la chat ospitata da Notopoulos è stata interrotta prima che lei stessa la concludesse e non è disponibile nella sua interezza. Alcuni utenti di Twitter e YouTube hanno pubblicato spezzoni della conversazione che sono ancora disponibili al momento in cui scriviamo.

“Huh, sembra che la registrazione di questo spazio non sia stranamente disponibile, strano! Grazie a tutti quelli che si sono sintonizzati! Rifacciamolo qualche volta”, Notopoulos ha twittato.

A questo punto è ovviamente un esercizio inutile cercare di dare un senso alle regole di Twitter. La decisione di Musk di mantenere Alex Jones al bando, mentre ha reintegrato diversi neonazisti, rende chiaro che la moderazione dei contenuti sulla piattaforma si basa esclusivamente sui capricci del miliardario.

Musk ha tutto il diritto di moderare Twitter come vuole, visto che ha comprato la piattaforma per 44 miliardi di dollari. Ma dovrebbe smetterla di dire di avere un impegno più profondo per “l’assolutismo della libertà di parola” o qualsiasi altra stronzata stia spacciando questa settimana. Si renda conto di ciò che sta realmente facendo e la gente avrà un po’ più di rispetto per lei.



Source link