La meno falsa pubblicità possibile su uno show chiamato Cani nello spazio.
Screenshot: Netflix

Nel 1957, l’Unione Sovietica ha lanciato un cane di nome Laika in orbita. È stata una pietra miliare nella corsa allo spazio, ma non è finita bene per Laika. Speriamo che le stelle canine di Netflixla nuova serie animata Cani nello spazio se la caverà meglio.

Devo supporre che lo faranno, perché sono disegnati Ciao Kitty-livello carino, e questo sembra proprio un cartone animato fatto per i bambini con colori brillanti e battute stupide e apparentemente nessuna inclinazione verso un pubblico più grande. Ecco il trailer:

E nel caso in cui abbiate problemi a capire il titolo dello show, eccovi invece una descrizione da Netflix: “In un futuro non così lontano, cani geneticamente potenziati vengono inviati attraverso l’universo alla ricerca di una nuova casa per la razza umana. È un gigantesco gioco cosmico di riporto, in cui i cani cercano un pianeta che salverà l’umanità e – cosa più importante – li farà tornare dai loro amati proprietari”.

Sono scettico nei confronti dei proprietari che hanno permesso ai loro animali domestici di essere lanciati nello spazio per una missione che sicuramente sarebbe stato gestito meglio dagli umani, ma apprezzo che lo show sembra andare molto leggero sulle battute basate sui cani, ad esempio nessuna gag su un pianeta dove gli alieni sembrano idranti. Dato che la prima stagione dello show comprende 10 episodi da 19 minuti, i tropi stantii sui cani diventerebbero molto vecchi molto velocemente.

Cani nello spazio, uno show sugli animali chiamati canini che è ambientato nelle infinite, oscure, vuote distese dell’universo, con Haley Joel Osment come Garbage, Sarah Chalke come Stella, Kimiko Glenn come Nomi, Chris Parnell come Ed, David Lopez come Chonies, William Jackson Harper come Loaf, e J.P. Karliak come Happy. Sarà trasmesso in anteprima su Netflix il 18 novembre.


Ti stai chiedendo dove sia finito il nostro feed RSS? Potete prendere il nuovo qui.

.

Source link